Antonio Tiberi è pronto per il Giro d’Italia 2024: la sua prima occasione da leader

Manca solamente un mese all’avvio della stagione di ciclismo 2024, che prenderà il via in Australia con il Tour Down Under e stanno per essere svelati i programmi dei vari corridori. Antonio Tiberi, passato la scorsa stagione dalla Trek-Segafredo alla Bahrain Victorious, in seguito a una brutta vicenda, per cui il giovane laziale ha fatto ammenda, parteciperà per la prima volta al Giro d’Italia e con ogni probabilità avrà l’occasione di testarsi in classifica generale nel Grande Giro di casa.

La stagione 2024 propone un Giro d’Italia in un certo senso inedito, soprattutto per quanto riguarda il percorso, con circa 60 chilometri a cronometro e decisamente meno metri di dislivello totali rispetto al solito. Ciò potrebbe favorire proprio corridori come Tiberi, già campione del mondo junior a cronometro nel 2019, che hanno grandi doti contro il tempo e si difendono discretamente in salita. La Corsa Rosa 2024 è certamente l’occasione giusta per un talento come il ciclista di Frosinone, che ambisce a competere nei giri a tappe da tre settimane, di testarsi contro i migliori fino in fondo e scoprire a cosa si può ambire per il futuro.

Secondo quanto riportato da BiciSport, che ha strutturato il suo numero di dicembre proprio su Tiberi, la stagione 2024 potrebbe essere quella della consapevolezza per il laziale, di poter competere con i migliori per ottimi piazzamenti nei giri a tappe, con il grande obiettivo dell’esordio al Giro d’Italia. Un debutto che sarà certamente complesso, anche per la pressione che un corridore talentuoso come Tiberi si porta dietro, ma allo stesso tempo potrebbe rivelarsi sorprendente e proiettare il ciociaro in un’altra dimensione, da talento a corridore affermato, se saprà sfruttare le chance che il team, la Bahrain Victorious, gli concederà sicuramente.

Bestseller n. 1
HOMTOL Abbigliamento Ciclismo da Uomo Maniche Corte Completo Bici Pantaloncini con Bretelle in Gel 3D Traspirante e ad Asciugatura Rapida
  • 【Traspirabilità&Elasticità】Manica corta da ciclismo la parte superiore è realizzata in tessuto sportivo a maglia piccola, olandese e i pantaloni sono realizzati in tessuto sportivo ad alta elasticità, che ha una forte traspirazione e traspirabilità per mantenerlo liscio e asciutto.
  • 【Design Speciale】Questa maglia a maniche corte è progettata con : le tre tasche posteriori, i dettagli catarifrangenti e le fasce aderenti elastiche di silicone sull'orlo che evita i vestiti di scivolare verso su. Avrai la comodità e la motivazione necessarie per continuare a pedalare aspettando l'estate.
  • 【3D Gel pad】 I pantaloncini con 3D gel, che indebolisce lo shock e che Le farà sentir essere protetto anche se vai in bicicletta per un lungo tempo.
  • 【FULL ZIP】La chiusura lampo integrale permette di regolare il grado di ventilazione, facilmente rendendo la camicia facile da indossare e da togliere. Lo zip ha superato severi test necessari per evitare che si incrinino o si blocchino.
  • 【GARANZIA】Tessuti elastici, adatti per le donne di sesso maschile. Sono prodotti con cura, e materiali di qualità, In caso di domande, non esitate a contattare il nostro servizio clienti.
Bestseller n. 2
Letook Body Tuta Ciclismo con Bretelle Completo Bici Uomo Estivo con Maglia Corta e Pantaloncini Corti Imbottiti Abbigliamento Ciclismo Set(Maglia+Salopette,L)
  • Materiale: 100% Poliestere. La maglia con il tessuto professionale per il ciclismo. Innovativi e leggerissimi con micro-rete sulla superficie di maglia bici per un' ottima traspirabilità. E il tessuto di 100% poliestere è di buona elasticità, sottile e moido, si adatta al tuo corpo perfetto. _x0004_
  • Anti-scivolo. L'orlo inferiore della maglia e dei pantalocini con la gomma giocca, che evita i vestiti di scivolare. Quick-dry.
  • Tasche posteriori della maglia. È conveniente per te portare glli articoli personali. L'ettichetta riflessiva in entrambi i lati della maglia, migliorare la sicurenzza di guida durante la notte.
  • Pantalocini di Lycra . Il materiale di Lycra è di elasticità forte e ti fa sentire comodo.
  • Anti-shock. I pantaloncini con 3D gel, che indebolisce il senso di shock e permette le tue pelle respirare liberamente, ti farà comodo anche se vai in bicicletta per un lungo tempo.

Con ogni probabilità, al Giro 2024, condividerà la leadership con Damiano Caruso, corridore espertissimo per quanto riguarda i Grandi Giri, che lo potrà guidare con maestria in tutte le pieghe di una competizione così difficile e stressante come una gara a tappe di tre settimane. Il ragusano, reduce appena nella stagione passata dall’ennesimo piazzamento di livello nella Corsa Rosa, conclusa ai piedi del podio, al quarto posto, proprio a BiciSport ha speso ottime parole per Tiberi e per il suo futuro: “mi ricorda il giovane Nibali: convinto, ambizioso, ha classe“. Chiaramente ricordando come il talento laziale abbia ancora tutto da dimostrare, le parole di Caruso dimostrano come anche all’interno della squadra Tiberi sia considerato un talento importantissimo da valorizzare, con capacità fuori dal comune.

Ricordiamo, tra l’altro, come la Bahrain Victorious abbia lasciato andare un corridore esperto ed affidabile come Mikel Landa, accasatosi alla Soudal-Quickstep, proprio per dare spazio ai giovani nei Grandi Giri come proprio lo stesso Tiberi, ma anche Santiago Buitrago. La passata stagione, Tiberi ha corso una Vuelta a España al servizio della squadra, imparando proprio da Landa e Caruso come gestire le tappe e anche i momenti giù dalla bici che in una gara a tappe diventano fondamentali tanto quanto quelli in sella. Vedremo, dunque, se nella stagione 2024 Antonio Tiberi riuscirà a togliersi la nomea del talento per consacrarsi come uno dei corridori italiani di punta per il futuro.

Marco Rosso

Piemontese di 23 anni, appassionato di ciclismo fin dalla nascita. Sto studiando Lettere all'università di Torino e mi piace disimpegnarmi con il giornalismo. Ho partecipato da amatore a 2 Giri delle Fiandre, 1 Liegi Bastogne Liegi, oltre ad aver scalato lo Stelvio da Bormio a 13 anni, per assistere a una tappa del Giro. Inoltre ho assistito dal vivo a: 4 Mondiali di ciclismo su strada, 3 Giri delle Fiandre, 1 Liegi, 1 Freccia Vallone, oltre a numerosissime tappe del Giro d'Italia e del Tour de France. Insomma, per me il ciclismo non è solo una passione ma qualcosa di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *