Bonus-Bici

Bonus Mobilità slittato a novembre

La cattiva notizia è che i tanto attesi rimborsi del bonus biciclette 2020, ormai saga infinita, si faranno attendere ancora più di due mesi. La buona notizia riguarda invece gli obiettivi del Ministero dell’Ambiente: evitare click day e assicurare il pagamento a tutti gli aventi diritto.

Lo slittamento ad inizio novembre del pagamento del famoso bonus bici, conosciuto anche come Bonus Mobilità 2020, è dovuto alla volontà del Ministero di avviare il portale soltanto quando la copertura prevista inizialmente, quella di 210 milioni, sarà disponibile. Stanno quindi attendendo di mettere i soldi da parte, per dirla in termini comuni a tutti noi. Il bonus permetterà, lo ricordiamo, di avere il rimborso parziale a tutti coloro che dispongono della fattura di acquisto o del cosiddetto scontrino parlante. Ovvero dello scontrino con riportato il codice fiscale dell’acquirente (come in farmacia).

L’obiettivo del Ministero per il bonus biciclette 2020

Il Ministero ha dovuto rimandare più volte l’elargizione del bonus perché al momento la disponibilità finanziaria è minore, rispetto a quella promessa. Per raggiungere i 210 milioni dichiarati per il Bonus Mobilità infatti il Ministero dell’Ambiente deve mettere insieme i 120 stanziati dal decreto rilancio, i 20 previsti dalla conversione del decreto e altri 70 a carico del Ministero stesso.

E qui troviamo il nocciolo della questione. Quest’ultimi 70 milioni devono essere ottenuti mediante un assestamento del bilancio del Ministero dell’Ambiente. Un passaggio previsto per fine ottobre e che permetterà al Ministero di disporre dei fondi necessari ad inizio novembre. Questo dovrebbe così dar via ai pagamento, tanto attesi da tutti coloro che dalla concessione del bonus hanno acquistato bici di ogni genere, monopattini o altri veicoli a mobilità sostenibile. I pagamenti saranno gestiti dalla Sogei, come molte altre operazioni statali.

Secondo il Ministero in questo modo sarà possibile evitare il click day, anche se sarà comunque ipotizzabile un picco di richieste nei primissimi giorni. Oltre a questo però il Ministero si è ufficialmente impegnato a stanziare nuove risorse, nel caso in cui queste non dovessero risultare sufficienti. Lo scopo è quindi, giustamente, quello di garantire il bonus biciclette a tutti gli aventi diritto. Insomma non ci resta che attendere novembre, speranzosi che sia la volta buona.

Guarda i completi da ciclismo più belli!

Amazon e ciclismo: vediamo i completi più belli presenti sul portale

Di DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel (poco) tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Gazzetta del Ciclismo partecipa al programma associati di Amazon Services LLC e di altri store. Potrebbe ricevere una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti sul sito.