Ciclismo: Differenza tra potenza media e potenza normalizzata

Quando si parla di allenamento nel mondo del ciclismo, una delle metriche chiave su cui i ciclisti si concentrano è la potenza. Negli ultimi anni la potenza è diventata una misura fondamentale per valutare la prestazione e il progresso nel ciclismo, grazie alle tabelle personalizzate che sono sempre più diffuse e ai misuratori di potenza che consenteno ai ciclisti di ottimizzare le proprie sessioni di allenamento e migliorare le performance. Due delle misurazioni più comunemente utilizzate con i power meter sono la potenza media e la potenza normalizzata. Ma cosa significano veramente queste due metriche e quale è la loro differenza?

Potenza Media

La potenza media è probabilmente la metrica più familiare per i ciclisti che utilizzano un power meter o che ricavano una stima sommaria di questo dato attraverso le misurazioni di Strava. La potenza media si riferisce semplicemente alla media delle potenze generate durante un’intera sessione di allenamento o una specifica porzione di essa. Ad esempio, se durante un allenamento di un’ora si producono potenze di 200 watt, 220 watt, 180 watt e 210 watt, la potenza media sarà la somma di queste potenze divisa per il numero totale di misurazioni, quindi (200 + 220 + 180 + 210) / 4 = 202,5 watt.

La potenza media è utile per ottenere un’idea generale dell’intensità di un allenamento. Tuttavia, presenta alcune limitazioni: non tiene conto delle fluttuazioni di potenza che possono verificarsi durante un allenamento, come i cambiamenti di ritmo, le accelerazioni o le salite. Questo è proprio il parametro per cui è stata studiata la potenza normalizzata.

Potenza Normalizzata

La potenza normalizzata, o NP (Normalized Power), è una metrica sviluppata per affrontare le carenze della potenza media. La NP tiene conto delle variazioni di potenza che possono verificarsi durante un allenamento, fornendo una visione più accurata dell’intensità sperimentata dal ciclista. In sostanza, la NP attribuisce un peso maggiore alle fasi di alta potenza e un peso minore alle fasi di potenza più bassa, creando una media ponderata che riflette meglio lo sforzo reale del ciclista. Molto simile alla potenza media è anche il TSS di cui abbiamo parlato in passato.

Per calcolare la potenza normalizzata, è necessario prima elevare al quarto le potenze istantanee di un allenamento (o di una porzione significativa) per poi calcolarne la media. Successivamente, si calcola la radice quadrata della media al quarto e il risultato sarà la potenza normalizzata. Questo processo può sembrare complesso, ma è reso semplice da strumenti di analisi software e applicazioni specifiche per il ciclismo.

Bestseller n. 1
Divertente Regalo In Ciclismo Bicicletta Per Un Ciclista Maglietta
  • Cerchi un simpatico accessorio da ciclismo per un ciclista come regalo? Questo simpatico Non smetti di andare in bici quando invecchi invecchi quando smetti di andare in bici design è il regalo perfetto per chi ama andare in bicicletta o in mountain bike.
  • Questo accessorio da ciclismo è il regalo perfetto per ogni ciclista che ama l'umorismo e fa un grande regalo per qualsiasi nonno o nonna che ama andare in bicicletta o andare in mountain bike.
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
Bestseller n. 2
Ruesious 16 in 1 Multi Functional Bike Bicycle Mechanic Repair Set Tool Kit Cycling Bikes compatibile con Road Bikes Mountain Bikes MTB...
  • 16 attrezzi in 1 attrezzo, multifunzionale: 3 tipi di chiave esagonale 8/9/10 mm, 1 cacciavite a taglio, 1 cacciavite a croce, 6 tipi diversi di chiavi a brugola esagonali da 2/2,5/3/4/5 / 6 mm, 1 tiraraggi e 1 barra di estensione, 3 tipi di chiave piatta da 8/10/15 mm.
  • Materiali di alta qualità: questo kit di attrezzi è realizzato in acciaio al carbonio di alta qualità e polimero termoplastico (ABS), lavorazione raffinata e professionale, buona resistenza alla corrosione e ad alta tenuta, più forte e più efficace.
  • Leggero e portatile: con un peso di soli 220 g e dimensioni compatte di 90 x 42 x 20 mm, tutti gli strumenti possono essere riposti nella borsa sottosella e attaccati alla sella della moto durante i viaggi.
  • Uso comodo: uno strumento multiuso, montaggio veloce e facile, senza attrezzi e rimozione, che aiuta a riparare la bicicletta in modo efficace e conveniente, e può essere utilizzato anche separatamente per riparazioni in casa.
  • Pratico strumento multiuso: riparazione biciclette e moto, è uno strumento indispensabile per gli appassionati di bicicletta nella consueta manutenzione e nelle riparazioni di emergenza; è anche un pratico strumento per riparazioni in casa e cucina.
Bestseller n. 3
Velmia Guanti da ciclismo estivi con ausilio di estrazione, stampa grip e riflettore di sicurezza I guanti da ciclismo da donna e da ciclismo da uomo, accessori per mountain bike
  • Vento fresco: il materiale traspirante assicura che le mani nei guanti da ciclismo siano sempre ben ventilate e quindi non troppo calde o troppo sudate anche a temperature più elevate.
  • Comfort: grazie all'intelligente Grip Print, che garantisce una presa sicura, e alla speciale imbottitura per alleviare la mano, il tuo guanto da ciclismo VELMIA ti offre il massimo comfort e una piacevole esperienza di guida.
  • Pensato fino a ogni cucitura: ogni punto del guanto ha una propria funzione, così il guanto a dita corte ha ad esempio Ad esempio, una chiusura elastica per una presa ottimale sul polso, uno speciale materiale assorbente sul pollice e una cucitura rinforzata tra pollice e indice per garantire una maggiore durata. Inoltre, le linguette appositamente applicate consentono di togliere i guanti in pochi secondi.
  • Sicurezza grazie alla visibilità: per non solo essere comodi ma anche sicuri in viaggio, abbiamo incorporato una striscia riflettente grigia discreta ed efficiente di notte sulla parte superiore del mignolo sul guanto. Perché tutti sanno: è certo chi è visibile.
  • START-UP PERSONALIZZATO - VELMIA ti offre un servizio clienti multilingue assolutamente affidabile.

Quando usare la potenza media e quando quella normalizzata

La scelta tra potenza media e potenza normalizzata dipende dagli obiettivi specifici dell’allenamento. La potenza media è utile per valutare l’energia totale generata durante un allenamento e può essere una metrica adeguata per le sessioni meno intense o per valutare il volume complessivo dell’allenamento nel corso di un periodo di tempo. Tuttavia, la potenza normalizzata offre una visione più dettagliata dell’intensità dell’allenamento e può essere particolarmente preziosa durante gli allenamenti intervallati, le sessioni di interval training o quando si affrontano percorsi con dislivelli significativi.

Inoltre, la potenza normalizzata può essere uno strumento prezioso per valutare la fatica e l’affaticamento durante un’uscita in bici o una gara. Se la potenza normalizzata è significativamente superiore alla potenza media, ciò potrebbe indicare che il ciclista ha affrontato sezioni di allenamento più impegnative che potrebbero averlo fatto lavorare più duramente rispetto a quanto suggerisca invece la potenza media (errore frequente nelle uscite con un dislivello elevato).

Tirando le somme

Sia la potenza media che la potenza normalizzata sono metriche importanti nel mondo dell’allenamento ciclistico, ciascuna con il proprio scopo e valore distinti. La potenza media offre una panoramica dell’energia complessiva generata durante un allenamento, mentre la potenza normalizzata fornisce una visione più precisa dell’intensità sostenuta dal ciclista, tenendo conto delle fluttuazioni di potenza nel corso dell’allenamento. La scelta di quale metrica utilizzare dipende dagli obiettivi dell’allenamento e dalla necessità di analizzare l’efficacia delle sessioni di allenamento in modo più dettagliato. In ogni caso, sia la potenza media che la potenza normalizzata sono strumenti preziosi per migliorare le prestazioni ciclistiche e ottimizzare l’allenamento. Per maggiori informazioni suggeriamo di leggere anche il seguente articolo.

Allenarsi con il TSS nel ciclismo: benefici, utilizzo e valori medi

DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *