Nell’ottava tappa del Giro d’Italia 2020 da Giovinazzo a Vieste vince il britannico Dowsett della squadra Israel Academy. Il ciclismo, così come la vita, spesso assumono contorni fiabeschi e per la squadra israeliana questa è la prima vittoria al Giro. Soprattutto Dowsett torna a vincere a 32 anni, dopo 7 anni senza vittorie e proprio poco prima di diventare papà. Una cosa in più da raccontare a suo figlio.

Al secondo posto chiude Puccio, autore di un’ottima prova, sempre all’attacco e al terzo Holmes. Il portoghese Almeida conserva la maglia rosa.

Che succederà oggi?

Oggi tappa molto interessante, basta vedere l’altimetria per capirlo.

Da San Salvo a Roccaraso, stupendo scenario di villeggiatura abruzzese, la strada torna a salire. Ci piace pensare che oggi potranno essere gli uomini di classifica a prendere in mano la situazione e a giocarsi tappa e secondi preziosi nella generale. Tra tutti loro potrebbe essere favorito Jacob Fuglsang, a cui si addice molto bene il percorso. Sarà sicuramente della partita anche Vincenzo Nibali, così come lo saranno Almeida e Rafal Majka. Pozzovivo e Kruijswijk daranno tutto per essere lì con i migliori.

Attenzione però al grande momento di forma di Pello Bilbao, che potrebbe stupire ancora grazie al suo ottimo stato di forma. Ipotizzabili anche dei tentativi da parte dell’ottimo Fausto Masnada e di Ilnur Zakarin. Occhi puntati anche sul giovanissimo spagnolo della Movistar Pedrero, che ha dimostrato di poter correre vicino ai migliori.

Offerte ciclismo di domenica 11/10:

Di DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel (poco) tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Gazzetta del Ciclismo partecipa al programma associati di Amazon Services LLC e di altri store. Potrebbe ricevere una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti sul sito.