Giro d'Italia 2020, tappa 1 grande vittoria di Ganna

Giro d’Italia 2020, tappa 1: Nibali perde 1 e 06 da Thomas

Il Giro d’Italia 2020 inizia con una cronometro molto divertente: percorso ricco di tratti in leggera discesa, rapido e in grado di esaltare le qualità dei cronoman. Il vincitore doveva essere Filippo Ganna, neo campione del mondo a cronometro e così è stato. Filippo Ganna ha concluso in 15 e 24 con una media superiore ai 58 km/h e una velocità massima di 106 kh/h, centrata con un rapporto 60/11. Giusto per farci comprendere le potenzialità di questo ragazzo, al traguardo Ganna ha dichiarato che forse avrebbe persino potuto utilizzare un 62, in quanto in alcuni tratti “girava a vuoto”. Sua quindi la prima maglia rosa del Giro d’Italia 2020 dopo la tappa numero 1. Dietro di lui si classifica il portoghese Joao Almeyda, che si preannuncia uomo molto interessante. Che possa essere la sorpresa di questo Giro?

Giro d'Italia 2020, tappa 1: Ganna è la prima maglia rosa, Nibali non brilla

Come è andata agli uomini di classifica?

Questa cronometro poteva dare una prima composizione alla classifica e purtroppo così è stato. Diciamo purtroppo perché Thomas è stato capace di rifilare distacchi già pesanti agli uomini di classifica. Con il suo quarto posto in questa crono, ha saputo rifilare 26′ a Yates (che si è difeso bene), e 1, 06′ a Vincenzo Nibali. Male anche Kruijswijk della Jumbo Visma e il danese Fuglsang che hanno accumulato distacchi simili a quelli di Vincenzo.

Inutile quindi dire che questa crono cambia le strategie, visto che Thomas avrà già un minuto di vantaggio da gestire quando arriveranno le salite. Domani tappa di 149 km con arrivo duro, su cui potremmo già vedere qualche attacco e dove potrebbe arrivare una fuga da lontano.

Una brutta caduta e il primo ritiro

Da segnalare purtroppo il primo ritiro, quello di Miguel Angel Lopez, corridore dell’Astana che avrebbe potuto fare un Giro molto interessante. Il colombiano è stato protagonista di una clamorosa caduta. Sul rettilineo del traguardo, mentre stava posizionando la mano destra sul manubrio ha perso l’equilibrio a causa di un piccola buca ed è caduto sulle transenne. Purtroppo per lui è stato necessario l’intervento dell’ambulanza. Ci auguriamo una pronta guarigione di Miguel Angel Lopez.

Offerte del giorno su Amazon:

 

Di DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel (poco) tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Gazzetta del Ciclismo partecipa al programma associati di Amazon Services LLC e di altri store. Potrebbe ricevere una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti sul sito.