Giro d’Italia 2023, Tappa 2: col bel tempo nello splendido Abruzzo, Jonathan Milan sul traguardo di San Salvo trionfa nella prima volata

Prima tappa in lineea del Giro 2023 e primo svolgimento “umano” di una tappa normale senza follie extraterrestri.

La normalità della tappa la leggi con il classico andamento: fuga alla partenza e il gruppo (segnatamente le squadre dei velocisti) a tenere il controllo. Col vantaggio dei fuggitivi di giornata che non sfugge mai dal limite dei quattro minuti o poco più.

Tricolori in fuga: quelli italiani con Bais, Verre e Gandin e tricolori francesi con Lapeira della Ag2R e Champion della Cofidis.

Plauso alla regia: mare, Gran Sasso innevato e borghi nella stessa inquadratura. Il nostro è proprio un bel Paese.

Nei drittoni di Alba Adriatica di rosa vestita la fuga transita ai centocinquanta chilometri dal traguardo con tre risicati minuti di vantaggio.

E che dire del treno rosa che segue la corsa: chapeau

Bestseller n. 1
Team Cycling Jersey Top Estate Racing Ciclismo Abbigliamento MTB Bike Jersey Shirt - Bianco - L
  • Nota: Si prega di controllare attentamente la tabella delle dimensioni, è il risultato della nostra misurazione rigorosa, se i risultati delle misurazioni mostrano che è possibile acquistare entrambe le due dimensioni, si consiglia di acquistare quella LAGER.
  • (Traspirante e ad asciugatura rapida): grande quantità di materiali tagliati a rete, riducono il grande carico. Tessuto altamente traspirante e ad alte prestazioni di traspirazione per ciclismo che ti mantiene asciutto e fresco. Anche se sei sudato, la maglia non aderisce mai alla pelle.
  • Cintura antiscivolo e strisce catarifrangenti: quando si pedala, cintura antiscivolo e strisce riflettenti ti rendono comodo e sicuro.
  • Design a tasca: tre comode tasche posteriori (con chiusure elastiche) per riporre attrezzi essenziali, barre energetiche, ecc. Le pinze in silicone sull'orlo e sui polsini dei pantaloni impediscono che i vestiti si saliscano e ti mantengono fresco durante il ciclismo.
  • LEGGERO MA DURABILE - Materiale leggero con buona fattura e cuciture, garantiscono l'uso quotidiano. Adatto a generi di sport all'aperto.
OffertaBestseller n. 2
MEETWEE Magliette Ciclismo Uomo, Manica Lunga Maglietta Mountain Bike Abbigliamento Cycliste Maglia
  • Leggero e durevole - La magliette ciclismo uomo è progettata con poliestere 100% di alta qualità, che mantiene la sua forma anche dopo ripetuti lavaggi.La maglia ciclismo è super delicata sulla pelle, leggera e resistente, che ridurrà il rischio di eruzioni cutanee o surriscaldamento nell'esercizio fisico.
  • Migliore vestibilità e facile da indossare - Caratterizzato da un taglio professionale 4D e da una cerniera frontale di alta qualità, scorre facilmente rendendo la abbigliamento ciclismo facile da indossare e togliere. Il tessuto elastico ti consente di allungare facilmente il tuo corpo durante la pedalata e di adattarsi perfettamente, che può mantenere la forma del corpo e rilasciare la resistenza della bicicletta.
  • Assorbimento dell'umidità e prevenzione dell'odore del corpo - Le mtb abbigliamento a maniche lunghe sono realizzate in tessuto traspirante e traspirante, che si asciugherà rapidamente, ridurrà la prurito e la pelle appiccicosa causata dall'accumulo di sudore sotto le cime delle bici da strada e controlla l'odore sgradevole per te.
  • Ottimo design per ciclisti - Il bike abbigliamento ha 3 grandi tasche sul lato posteriore per tenere la pompa, kit di strumenti di riparazione, telefono, cibo o indumenti per il cambio. La striscia riflettente migliora la visibilità in condizioni di scarsa illuminazione, mantenendoti al sicuro nell'oscurità.
  • Soddisfazione Garantita Al 100% - Completo ciclismo problem con la maglia sportiva, non esitate a contattarci, faremo del nostro meglio per aiutarvi. Puoi ottenere 30 giorni di garanzia e 100% di rimborso.

Al GPM di Silvi doppietta transalpina con Lapeira primo e Champion secondo.

Allo sprint intermedio di Pescara Gandin passa primo ma il vero spettacolo è dietro con Matthews, Gaviria, Fiorelli e Pedersen che passano per primi facendo capire subito chi punta sulla maglia ciclamino.

Al traguardo di Chieti ancora Gandin. Le squadre professional cercano di racimolare punti per le classifiche minori. E’ giusto e comprensibile.

Sul secondo GPM di giornata la fuga mantiene un vantaggio minimo che fa ad elastico tutto il giorno. Passa primo Lapeira, nuova maglia azzurra per il giovane francese della Ag2R.

Davanti, dopo la vittoria ai traguardi di montagna, molla Lapeira che rientra in gruppo mentre i tre restanti fuggitivi, Gandin, Bais e Champion se le suonano a forza di scatti , chiaro obiettivo quello di più combattivo di giorbata.

Gruppo compatto a circa trentacinque Km dal traguardo

Trek, Alpecin e DSM a tirare per i rispettivi velocisti.

Sembra tutto apparecchaito per un volatone di massa al traguardo di San Salvo ma ecco l’episodio che scombina i giochi: una caduta ai meno quattro di qualche corridore mette di fatto fuori gioco la Trek di Pedersen e la Astana di Cavendish, due fra i principali candidati del giorno e davanti a giocarsi la volata rimane un gruppetto ridotto, con Gaviria, Groves, Ackekrmann, Milan fra i velocisti e Roglic ed Evenepoel.

Si arriva alla volatona finale con Groves ed Ackermann che sembrano potersela giocare.

Ai meno duecento però esce di potenza uno stratosferico ed imprevedibile Jonatan Milan che mette il suo metro e novanta davanti a tutti, con Dekker secondo e Groves terzo.

Sarà forse nato un nuovo astro nascente nel ciclismo italiano e delle volate?

Certamente il friulano di Buja mette a segno un colpo di eccezionale rilevanza nella propria carriera su strada dopo i successi olimpici su pista.

Quanto potrà fare in futuro per evitare che questo rimanga un isolato episodio starà a lui dimostrarlo.

Certamente una grande giornata per il ciclismo italiano.

In classifica generale i favoriti Thomas, Evenepoel e Roglic arrivano insieme mentre perdono tempo Geoghgan Hart e Vine che rimangono attardati per effetto del rallentamento della caduta. Nulla di eccezionale ma certamente un piccolo ritardo del quale avrebbero volentieri fatto a men o

Buon Giro a tutti.

DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *