Coronavirus confermato per due ciclisti italiani: stoppato l'UAE Tour

Il Coronavirus colpisce duramente anche il ciclismo, dopo il contagio di due nostri ciclisti professionisti che stavano correndo l’UAE Tour. Per questa ragione il consiglio sportivo di Abu Dhabi ha deciso di annullare le fasi rimanenti dell’Emirates Tour. Il Consiglio – scrive l’agenzia stampa ufficiale degli Emirati – ha annunciato che la decisione arriva per preservare la sicurezza e la salute di tutti i partecipanti.

Nel frattempo, il ministero della Salute ha annunciato che tutti i concorrenti, gli amministratori e gli organizzatori saranno soggetti agli esami medici necessari nell’ambito del programma di indagine attiva, in cui sono state prese tutte le misure preventive per prevenire la trasmissione del contagio e avviare procedure di esame specializzate.

Purtroppo al momento non è possibile conoscere, per motivi di privacy, i nomi dei ciclisti colpiti dal Covid-19.

Yates considerato il vincitore

A questo punto il ciclista britannico Adam Yates, essendo l’attuale leader della corsa con un vantaggio di un minuto ed un secondo su Pogacar, viene considerato il vincitore. Il team manager di Yates, ha twittato:

Gli ultimi due giorni di gare sono stati annullati a causa delle preoccupazioni riguardanti il coronavirus. I ciclisti e lo staff rimangono in hotel e saranno testati a breve, con la salute che resta la priorità. Speriamo che chiunque sia positivo possa avere un rapido recupero”. Questo invece il commento del ciclista neozelandese James Mitri, del team italiano ProTeam: “Grazie Emirati Arabi Uniti Tour, per una gara e un tempo grandiosi. È un peccato che gli ultimi giorni siano stati cancellati, ma la salute dei ciclisti e dello staff deve venire prima di tutto”.

Attendiamo fiduciosi notizie confortanti sulla salute dei nostri connazionali colpiti da questo virus che sta preoccupando anche molti sportivi. Purtroppo è di pochi minuti fa anche la notizia che è stata ufficialmente sospesa anche la Granfondo Città di Ancona prevista per questa domenica 1 marzo.

 

Di DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel (poco) tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Show Buttons
Hide Buttons
Questo sito non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001. Gazzetta del Ciclismo è un membro del Programma di affiliazione Amazon UE, un programma pubblicitario di affiliazione pensato per fornire ai siti un metodo per ottenere commissioni pubblicitarie mediante la creazione di pubblicità e link a Gazzetta del Ciclismo.