Quello relativo alle vendite di biciclette nel mese di maggio 2020 è un dato letteralmente incredibile. L’incremento rispetto allo stesso mese di un anno fa, ovvero al maggio 2019, è stato del 60%. Questo risultato eccezionale è stato ottenuto a partire dal 4 maggio, con la fine del lockdown. A confermare questa tendenza in atto sono i dati di confindustria, forniti in questi giorni.

Grazie agli incentivi concessi dal famoso bonus bici, grazie alla voglia di tornare a fare sport dopo mesi di inattività e alla consapevolezza che è necessario avere una “svolta green” anche in Italia, le vendite di bici hanno avuto una netta impennata. Questa è almeno la versione ufficiale, anche se in realtà sorge spontaneo il dubbio che molti si siano serviti di questa situazione solo per fare un “affare”.

Non vogliamo però guardare il bicchiere mezzo vuoto ma concentrarci sulla positività di questi dati. Si tratta infatti di una situazione molto positiva che si è venuta a creare, innescando inoltre un meccanismo virtuoso che ha portato all’abbassamento dei prezzi. Questo è maggiormente visibile intavolando una trattativa con un privato ma è comunque presente anche nei negozi.

Vendite di biciclette +60%

L’ammontare dell’incremento delle vendite è davvero eccezionale, come abbiamo detto è infatti del 60%. Solo nel mese di maggio infatti sono state vendute 200 mila biciclette in più rispetto al 2019. Questo è un dato incredibile che fa piacere a tutti gli amanti della bicicletta. Oltre a questo Confindustria ha anche specificato che tra coloro che già avevano una bicicletta vi è stato un aumento enorme del tempo trascorso in sella alla bicicletta.

Gli italiani quindi non hanno solo acquistato delle bici nuove ma le stanno anche utilizzando di più. Il tempo medio che si stima che gli italiani trascorrano in bici è infatti aumentato di ben tre volte. Questo è dovuto al fatto che molti utilizzano di più la bicicletta anche per gli spostamenti quotidiani. Ciò è sicuramente dovuto anche alla possibilità offerta dalla bici di limitare i contatti con le altre persone, come invece non avviene sui mezzi di trasporto.

L’abbassamento dei prezzi delle bici da corsa

Di tutto questo fenomeno, quello che troviamo più interessante e stimolante è l’abbassamento dei prezzi che ha seguito questa situazione. Si è infatti creata una congiuntura particolare che ha visto:

  • abbassamento del valore dei freni rim;
  • interesse di molti nei confronti del cambio elettronico;
  • netto incremento delle vendite.

Tutto ciò ha portato all’abbassamento dei prezzi delle bici da corsa, almeno per quelle presenti nelle giacenze di magazzino o sull’usato. Molti ciclisti in questo periodo speciale hanno infatti fatto ottimi affari. Se è il caso vostro fatecelo sapere.

Vi segnaliamo, grazie al nostro codice sconto, la nuova opportunità offerta da Prime Student. Ovvero l’abbonamento Amazon Prime dedicato agli studenti universitari: i primi 90 giorni di uso non hanno costi aggiuntivi, e dopo costa la metà (solo 18 €/anno), e comprende tutti i vantaggi di Amazon Prime come film e serie TV in streaming con Prime Video, oltre 2 milioni di brani senza pubblicità con Prime Music, Twitch Prime e ovviamente le spedizioni rapide di Amazon Prime.

Di DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel (poco) tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Gazzetta del Ciclismo partecipa al programma associati di Amazon Services LLC e di altri store. Potrebbe ricevere una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti sul sito.