La zampata del diavolo della Tasmania, terza tappa a Caleb Ewan

Velocità, lotta, tutto col fiato in gola…in poche parole spettacolo puro di Caleb Ewan

La 3° tappa da Nizza a Stisteron si conclude così come da copione con una volata, ma il finale è da brividi.

Slalom per la vittoria

Una tappa interlocutoria che non ha cambiato nulla nella classifica generale, ma che ha saputo regalare spettacolo all’arrivo. Dopo le fughe di giornata valide per i punti sia della maglia a pois (Cosnefroy -AG2R la Mondiale) che della maglia verde (Sagan – Bora) il gruppo torna compatto a circa 60 km dall’arrivo. Da sottolineare la coraggiosa azione di Cousin (Total Direct Energie) che resiste in testa e in solitaria per oltre 100 km.

Le squadre dei velocisti si organizzano e iniziano a tirare a un ritmo forsennato e gli ultimi 50 km sembrano una cronometro con il gruppo in fila indiana. L’arrivo è di quelli che preannuncia spettacolo, con un lunghissimo rettilineo interrotto solo a 2 km dal traguardo da una rotonda. Solo il vento contrario poteva sbaragliare le carte. La volata è quindi preannunciata e parte prestissimo, già a un km tutti i capitani sono schierati dietro i propri uomini. Nello sprint si distingue Sam Bennet che lanciatissimo vede il traguardo, ma dietro, protetto dal vento parte Ewan (Lotto-Soudal) che con un incredibile slalom supera in rapida progressione Nizzolo (terzo alla fine) e proprio Bennet vincendo di mezza ruota. Un’azione bella quanto efficace che dimostra la scaltrezza e la forza del piccolo velocista australiano che conquista la sua quarta vittoria al Tour.

Delusione finale per i nostri velocisti con Nizzolo, terzo, Trentin e Viviani ancora fuori dai giochi.

Oggi si comincia a salire

Oggi quarta tappa  da Sisteron-Orcières Merlette, di 160,5 km con il primo entusiasmante arrivo in salita. L’attesa è per gli uomini di classifica per capire se inizieranno a scoprirsi o giocheranno ancora d’attesa. Resta in gioco Alaphilippe che potrebbe trovare giovamento dai continui tatticismi e mantenere la propria leadership.

Acquista il tuo abbigliamento personalizzato!

Vincenzo Davide Catania

Vincenzo Davide Catania ha 35 anni e vive tra i ridenti colli di Bologna dove lavora come Chirurgo Pediatra presso l’Ospedale Sant’Orsola. Sposato con una donna meravigliosa che gli ha regalato 2 piccoli angeli, Giulia ed Emanuela. La passione per il ciclismo riemerge nei ricordi adolescenziali delle epiche imprese del Pirata, delle roboanti vittorie di Cipollini e Petacchi e delle imprese, nelle fredde terre del Nord, di Bartoli. Passista per natura e vocazione, nel poco tempo libero, spesso rubato al sonno alle prime luci dell’alba, coltiva la propria passione per la bici in una sfida costante con se stesso nella scoperta di nuovi e stimolanti percorsi che lo riportino ad un contatto puro con la natura delle montagne e del bosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *