Migliori integratori idrosalini: importanza, utilizzo adeguato e scelta

Gli integratori idrosalini sono un prodotto, disponibile sul mercato con vari gusti differenti, importantissimo per noi ciclisti. Le bevande idrosaline in generale vengono però usate anche dai runner e da chi frequenta le palestre. Purtroppo a volte vengono anche utilizzate in modo sbagliato da persone che ne fanno un uso eccessivo, assimilandole a delle comuni bevande al gusto di frutta.

Pur essendo delle bevande anche molto salutari per noi sportivi, presentano delle indicazioni precise associate al loro utilizzo ideale. Per prima cosa si chiamano appunto integratori idrosalini perché sono pensati per reintrodurre nel corpo tutte quelle sostanze perse a causa della sudorazione durante l’attività sportiva. Sono cioè studiati per fornire di nuovo al nostro organismo gli elettroliti persi attraverso le ghiandole sudoripare con la sudorazione.

+Watt Sali+ Electrolyte - Doypack Da 600g (Limone)
  • Sali minerali, fruttosio e maltodestrine per disporre di energia durante l’attività fisica. GLUTEN FREE.
  • Sali+ Electrolyte è una miscela di carboidrati (Vitargo, maltodestrine e fruttosio), vitamine e sali minerali che, sciolta in acqua, permette di ottenere una bevanda che fornisce energia e che supporta il giusto riequilibrio idro-salino
  • La scelta di fruttosio e maltodestrine risiede nel fatto che questi contribuiscono ad un innalzamento del livello di glucosio nel sangue più basso rispetto a quello di saccarosio (zucchero) o glucosio. L’aggiunta di minerali e vitamine, in particolare la vitamina C e B, sostengono il metabolismo energetico, il sistema immunitario potenzialmente indebolito da allenamenti e gare. La vitamina C, inoltre, svolge un'azione antiossidante.
  • Modo d’uso: 40 g (4 misurini ogni 500 ml di acqua).
  • Formato: busta doypack 600 g con misurino dosatore incluso.

Come scegliere i migliori integratori idrosalini

Visto che lo scopo di questi integratori è reintrodurre le sostanze perse con il sudore è importante prima di tutto definire. Il sudore è composto principalmente da:

  • acqua (H2O);
  • sodio (Na);
  • cloro Cl);
  • potassio (K);
  • magnesio (Mg).

Gli elettroliti che il nostro corpo tende a perdere in misura maggiore sono il cloro e il sodio, soprattutto se fa caldo e la sudorazione avviene con un’elevata velocità di secrezione. Ne deriva quindi che i migliori integratori idrosalini sono quelli che possiedono il necessario apporto di questi nutrienti. Un esempio eccezionale è dato dai Sali + Electrolyte che contiene una concentrazione di sali e zuccheri molto simile a quella presente nel sangue. L’aggiunta di vitamine e minerali risulta inoltre molto utile nel sostenere il metabolismo energetico.

Migliori integratori idrosalini: importanza, utilizzo adeguato e scelta
Integratori salini al limone

Questi idrosalini sono inoltre di rapido assorbimento e contengono anche una giusta quantità di carboidrati, in modo da contribuire all’apporto energetico del ciclista. L’assunzione degli integratori idrosalini deve essere sempre abbinata ad una notevole quantità di acqua che assume anche la funzione di raffreddare la temperatura corporea e diminuire la sudorazione. Consigliamo questo integratore perché è studiato per offrire la giusta concentrazione (carico osmolare) tra zuccheri e sali minerali.

Importanza di questi integratori

L’uso di tali integratori è quello di reintegrare le sostanze perse durante l’allenamento ma fondamentali per il proseguo e per la salvaguardia della performance. Soprattutto in un giro lungo in bici lungo l’integrazione idro-salinica è fondamentale. Nel periodo estivo infatti la perdita idrica a causa della sudorazione può infatti raggiungere la quota di 1,25 litri ogni ora e per questo deve essere necessariamente prevenuta con almeno mezzo litro di acqua ogni ora di attività sportiva.

Quando non è più possibile assumere integratori idrosalini, spesso per noi ciclisti questo avviene al termine delle due borracce che ci portiamo in estate, è importante continuare ad integrare la nostra idratazione attraverso l’acqua. Per giri particolarmente lunghi è invece fondamentale portare delle scorte di integratori idrosalini. Bere molto quando si suda tanto, la regola è basilare, semplice ma letteralmente indispensabile per evitare la disidratazione.

Utilizzo adeguato dei sali

Questi importanti sali devono sempre essere assunti durante l’esercizio fisico, mentre una volta che questo è concluso è preferibile procedere con un’integrazione fatta di sola acqua. Ma vediamo meglio due utili aspetti specifici.

  1. Che quantità di sali idrosalini dobbiamo mettere nella borraccia? Una concentrazione elevata di sali non risulterebbe idonea alla corretta idratazione, anzi potrebbe risultare deleteria. La dose consigliata nel prodotto da noi indicato è di 40 grammi ogni 500 ml di acqua (ovvero 4 misurini).
  2. Quali zuccheri dovrebbe contenere? E’ importante evitare bevande con carboidrati che agiscono solo a breve termine, come il comune saccarosio o una quantità eccessiva di destrosio. L’ideale è assumere soluzioni, come quella da noi consigliata, che contengono diversi carboidrati e offrono quindi una miglior performance.

Negli allenamenti molto lunghi è importante integrare inoltre i sali con altre barrette carbo e con una buona alimentazione pre e post uscita.

DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *