Passo del Lagastrello in bici da corsa: i due versanti, altimetria, dislivello e info

Il Passo Lagastrello può essere scalato dal versante toscano o da quello emiliano, nello splendido scenario dell’Appennino Tosco emiliano. Il Passo del Lagastrello è stato scalato (dal versante toscano) in una tappa del Giro d’Italia nel 1990 (l’anno del grande Bugno in maglia rosa dall’inizio alla fine) e la tappa, che transitava da La Spezia a Langhirano, in una giornata fredda e piovosa vide la prima vittoria di un professionista sovietico, Pulnikov.

Bestseller No. 1
ROCKBROS Passamontagna Moto Invernale Termico con Pile Balaclava Sottocasco Caldo Multifunzionale per Ciclismo Sci Antivento Traspirante Unisex Taglia Unica Logo Riflettente Nero
  • ✔ CALDO: Con il polar fleece all’interno, il passamontagna può mantenere bene il caldo durante le attività in inverno. Il design allungato della parte del collo ti offrisce una migliore protezione dall’aria fredda.
  • ✔ ANTIVENTO E BUONA FATTURA: Il passamontagna balaclava è fatto del tessuto di lycra che ha una buona protezione antivento. La eccellente cucitura rende il passamontagna avere una forma più stabile e più aderente.
  • ✔ GRANDE COMPATIBILITÀ: Si può indossare questo passamontagna quando indossa anche il casco. Il passamontagna è particolarmente adatto per le attività outdoor invernale tali come sci, moto, corsa, ciclismo, trekking, alpinismo, snowboard, caccia, allenamento ecc.
  • ✔ ELASTICO E LOGO RIFLETTENTE: Il passamontagn è di taglia unica e ha anche una buona elaticità. Il logo laterale è riflettente che può offrire ai passanti e autisti una migliore visibilità di notte.
  • ✔ ALTRI DETTAGLI: Il passamontagna può essere usato anche in diversi modi. Il servizio clienti è sempre disponibile per qualsiasi chiarimento.
OffertaBestseller No. 2
NICEWIN Pantaloncini da Ciclismo da Uomo Bicicletta Pantaloncini MTB Ciclismo Uomo Imbottiti in Gel 4D Traspiranti ad Asciugatura Rapida
  • DESIGN UNICO E DI TENDENZA: Questi pantaloncini da ciclismo da uomo sono prodotti con tessuto chintz con stampa a sublimazione per un effetto visivo speciale. Pattern esclusivo a onde e a leopardo, con cuciture semplici ed eleganti. Disponibili in 4 colori e 5 taglie diverse, per mostrare il vostro gusto e allenarvi con stile.
  • TRASPIRANTE E AD ASCIUGATURA RAPIDA: questi pantaloncini da uomo hanno ottime proprietà traspiranti, non irritano la pelle e si asciugano rapidamente per minimizzare il fastidio da sfregamento. La speciale procedura di produzione rende il tessuto estremamente flessibile, durevole e resistente ai lavaggi.
  • CUSCINETTO 3D STEREOSCOPICO: il cuscinetto a farfalla, prodotto con schiuma ad alta densità mescolata a gel di silicone, ha lo spessore e le dimensioni perfette per minimizzare le vibrazioni sui lunghi percorsi. La conformazione con ali allungate permette una migliore vestibilità in vita, mentre i diversi moduli di resistenza alla compressione riducono gli impatti e la pressione.
  • Chiusura a zip: le particelle in silicone posizionate lungo l'apertura della gambe tengono i pantaloncini in posizione, evitando che si muovano durante la pedalata. Il cavallo ad alta elasticità permette di evitare strappi e lacerazioni del tessuto. Due tasche laterali ed una posteriore per la massima comodità.
  • PERFETTI PER PEDALARE: questi pantaloncini per ciclismo sono perfetti per gli atleti di qualsiasi livello. La stampa a sublimazione di alta qualità con colori vivaci e linee chiare è resistente ai lavaggi. La tecnologia di visibilità notturna aumenta la sicurezza durante le escursioni notturne. Perfetti per ciclismo su strada, mountain bike, motocicletta, equitazione e altre attività sportive.

Passo del Lagastrello versante toscano

La scalata più suggestiva e anche più dura parte da Licciana Nardi in Lunigiana e prevede una salita difficile. Nell’analizzare questo percorso è necessario non lasciarsi ingannare dai dati statistici:

  • pendenza media del 5,1%;
  • lunghezza 19,5 km;
  • Dislivello 990 mt;
  • pendenza massima 11%;
  • 14 tornanti (non numerati).

I primi 8 km sono fondamentalmente un riscaldamento, mentre gli ultimi 11,5 km sono una vera e propria salita con pendenze che superano pesso il 10%. Prima di raggiungere Licciana Nardi, la strada che porta al Lagastrello segue per un breve tratto quella del Passo della Cisa, un altro valico iconico dell’Appennino.

In seguito la strada sale lungo la valle del torrente Taverone, superando 14 tornanti e attraversando più volte il torrente e delle scenografiche gallerie. La strada provinciale è stretta ma ben curata (soprattutto nel versante emiliano), presenta generalmente poco traffico e una pendenza costante (attenzione però ai fine settimana estivi, quando la strada si riempie spesso di motociclisti).

Il versante toscano del Passo del Lagastrello è l’ideale per coloro che vogliono allenarsi all’inizio della primavera o per coloro che desiderano assaporare la soddisfazione di una conquista appenninica in estate.

NB quando incontrerete i ruderi dell’Abbazia di Linari sappiate che vi mancano solo tre tornanti alla cima, con solo 60 metri di dislivello restanti prima di ammirare il Lago e la Diga di Paduli situati sul passo.

Passo del Lagastrello versante Emiliano (parmense)

Il passo del Lagastrello può essere scalato anche dal versante parmense, esattamente dal suggestivo comune di Monchio delle Corti. In questo caso il passo inizia da un’altimetria di 796 metri sul livello del mare e si conclude a 12o0. I dati tecnici sono:

  • lunghezza 12,8 km;
  • dislivello previsto 404 mt;
  • pendenza media 3,2%;
  • pendenza massima 9%.

Per arrivare a Monchio è possibile rendere l’itinerario molto più suggestivo e appassionante partendo da Langhirano (posto a 265 mt sul livello del mare) e percorrendo tutta la strada provinciale massesse che offre ottimi scorci panoramici. Il versante più appassionante dal punto di vista ciclistico resta però quello toscano fatto con stretti e appassionanti tornanti. Quello parmense è invece stupendo da percorrere in discesa perché offre panorami incantevoli, pendenze meno ripide e può essere integrato con il passo della Cisa nella composizione di un anello che riporti al punto di partenza.

Foto scattata con i miei amici al lago Paduli

DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *