Preview Strade Bianche, sabato 2 marzo la gara: chi può lottare con Pogačar?

Finalmente riparte il ciclismo World Tour in Italia! Sabato 2 marzo, da Siena, prenderà il via la Strade Bianche, la corsa del nord più a sud d’Europa, gara degli sterrati che si si sviluppa lungo 215 chilometri, attorno alla città del Palio.

Il percorso

Il percorso è stato modificato rispetto alle passate edizioni, complice il tentativo di RCS, l’organizzatore, di rendere la gara ancora più appetibile e considerabile, di fatto, come una sesta classica monumento. Grazie all’inserimento del circuito finale tra i tratti di Colle Pinzuto e Le Tolfe, che verranno ripetuti due volte, i corridori percorreranno 215 chilometri totali, per 3700 metri circa di dislivello complessivi. Si tratta, dunque, di un percorso assolutamente degno di una grande classica, e il parterre di corridori non fa che confermare lo status che la Strade Bianche ha ormai acquisito.

Verranno affrontati quindici tratti totali di sterrato, per 72 chilometri complessivi di off road rispetto ai 215 finali della corsa, complici alcuni tratti che superano i dieci chilometri, presenti intorno alla metà di gara. Oltre agli sterrati, però, c’è da segnalare come il territorio limitrofo a Siena presenti continui saliscendi e tratti impegnativi, anche su asfalto, che rendono la corsa veramente dura da affrontare.

La passata stagione trionfò Tom Pidcock, della Ineos Grenadiers, davanti a Valentin Madouas, della Groupama FDJ, che si piazzò in seconda posizione, e Tiesj Benoot, della Visma, terzo. In top 10 si piazzarono Rui Costa, Attila Valter, Matej Mohoric, Pello Bilbao, Romain Gregoire, Davide Formolo e Andreas Kron.

Bestseller n. 1
Divertente Regalo In Ciclismo Bicicletta Per Un Ciclista Maglietta
  • Cerchi un simpatico accessorio da ciclismo per un ciclista come regalo? Questo simpatico Non smetti di andare in bici quando invecchi invecchi quando smetti di andare in bici design è il regalo perfetto per chi ama andare in bicicletta o in mountain bike.
  • Questo accessorio da ciclismo è il regalo perfetto per ogni ciclista che ama l'umorismo e fa un grande regalo per qualsiasi nonno o nonna che ama andare in bicicletta o andare in mountain bike.
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
Bestseller n. 2
Regali Divertenti In Bicicletta Per Un Ciclista Maglietta
  • Mangia Dormi Bicicletta Ripeti
  • Stai cercando un divertente accessorio per biciclette per un amante della bicicletta come regalo? Questo bel vestito è il regalo perfetto per chi ama andare in bicicletta
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
Bestseller n. 3
HOMTOL Abbigliamento Ciclismo Set Manica Corta Tuta Ciclismo Uomo Completo Ciclismo Estivo Per Bici Da MTB Con Pantaloncini Imbottiti in Gel Traspirante e Ad Asciugatura Rapida
  • 【Traspirabilità&Elasticità】Manica corta da ciclismo la parte superiore è realizzata in tessuto sportivo a maglia piccola, olandese e i pantaloni sono realizzati in tessuto sportivo ad alta elasticità, che ha una forte traspirazione e traspirabilità per mantenerlo liscio e asciutto.
  • 【Design Speciale】Questa maglia a maniche corte è progettata con : le tre tasche posteriori, i dettagli catarifrangenti e le fasce aderenti elastiche di silicone sull'orlo che evita i vestiti di scivolare verso su. Avrai la comodità e la motivazione necessarie per continuare a pedalare aspettando l'estate.
  • 【3D Gel pad】 I pantaloncini con 3D gel, che indebolisce lo shock e che Le farà sentir essere protetto anche se vai in bicicletta per un lungo tempo.
  • 【FULL ZIP】La chiusura lampo integrale permette di regolare il grado di ventilazione, facilmente rendendo la camicia facile da indossare e da togliere. Lo zip ha superato severi test necessari per evitare che si incrinino o si blocchino.
  • 【GARANZIA】Tessuti elastici, adatti per le donne di sesso maschile. Sono prodotti con cura, e materiali di qualità, In caso di domande, non esitate a contattare il nostro servizio clienti.

I corridori da seguire

Il faro della corsa sabato 2 marzo sarà inevitabilmente Tadej Pogačar, all’esordio stagionale, che guiderà una UAE Team Emirates di tutto rispetto, piena di corridori di qualità come Isaac Del Toro, Marc Hirschi e Tim Wellens, pronta a fare gara dura per portare a casa la vittoria e forse anche provare a monopolizzare il podio.

D’altro canto, anche la Visma – Lease a bike, che ha appena monopolizzato l’Opening Weekend delle gare delle pietre in Belgio, non starà a guardare e proverà ad avere la meglio potendo contare su Cristophe Laporte, Sepp Kuss e Attila Valter, sempre molto pimpante alla Strade Bianche.

Per quanti riguarda gli altri corridori, sicuramente da tenere d’occhio Matej Mohoric, così come, inevitabilmente, l’ultimo vincitore Tom Pidcock. Attenzione ai francesi Madouas e Gregoire, oltre che Ben Healy, che proverà a cimentarsi con gli sterrati, coadiuvato da Nelson Powless, alla guida della EF – EasyPost. Saranno presenti anche il recente vincitore dell’UAE Tour Lennert Van Eetvelt, il veterano Geraint Thomas e l’ultimo vincitore del Trofeo Laigueglia, Lenny Martinez. Da tenere d’occhio Julian Alaphilippe e Kasper Asgreen della Soudal – Quick Step, infine, insieme a Dylan Teuns, Magnus Sheffield, Toms Skujins e Ivan Garcia Cortina.

Le speranze italiane ricadono tutte su Andrea Bagioli, appena passato alla Lidl – Trek, su Filippo Zana, della Jayco – Alula e su Davide Formolo, neo acquisto della Movistar Team. Non si può dimenticare il campione italiano Simone Velasco, le cui doti di resistenza potrebbero ben sposarsi con il percorso della Strade Bianche. Infine, attenzione anche al padrone di casa Alberto Bettiol, che la passata stagione si stava ben disimpegnando quando è stato vittima di una caduta che gli ha impedito di portare a casa un buon risultato finale.

Siamo pronti allo spettacolo dello sterrato senese, terreno di conquista per i corridori che porterà sabato, in piazza del Campo, a Siena, il più forte e il più preparato a superare tutte le insidie, fino all’ultimo strappo di Santa Caterina.

Marco Rosso

Piemontese di 23 anni, appassionato di ciclismo fin dalla nascita. Sto studiando Lettere all'università di Torino e mi piace disimpegnarmi con il giornalismo. Ho partecipato da amatore a 2 Giri delle Fiandre, 1 Liegi Bastogne Liegi, oltre ad aver scalato lo Stelvio da Bormio a 13 anni, per assistere a una tappa del Giro. Inoltre ho assistito dal vivo a: 4 Mondiali di ciclismo su strada, 3 Giri delle Fiandre, 1 Liegi, 1 Freccia Vallone, oltre a numerosissime tappe del Giro d'Italia e del Tour de France. Insomma, per me il ciclismo non è solo una passione ma qualcosa di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *