Salite in Bici da corsa: leggere le altimetrie, capirne la difficoltà e consigli utili

Il ciclismo è una continua sfida per il corpo e per la mente e affrontare delle salite impegnative rappresenta una componente essenziale in questo sport. Questo articolo è dedicato a tutti gli appassionati di ciclismo che desiderano comprendere meglio come leggere le altimetrie, capire il significato del dislivello percorso, gestire la pendenza media e imparare a “catalogare” le classifiche. Inoltre è importante notare che ormai i migiliori Garmin per ciclismo, aiutano ad affrontare al meglio ogni salita, grazie ai dati che mettono a disposizione e che consentono di leggere in tempo reale i dati altimetrici di ogni ascesa.

Altimetrie Salite: Decifrare i grafici per preparare la scalata

Le altimetrie delle salite sono essenziali per preparare adeguatamente percorso in bici che si rispetti. Un profilo altimetrico, ottenibile con qualsiasi App di programmazione abbinata ad un ciclocomputer per ciclismo, mostra la variazione di altitudine lungo un percorso e viene generalmente rappresentato con un grafico che ha la distanza sull’asse orizzontale e l’altitudine sull’asse verticale. Leggere queste mappe ti permette di anticipare le difficoltà del percorso, preparandoti mentalmente e fisicamente per le pendenze più ripide e i tratti più tecnici.

OffertaBestseller n. 1
Garmin Varia Radar RTL515 - Radar con luce LED per bici, fino 65 lumen, rileva veicoli da 140m
  • RADAR ➡ Il radar retrovisore Varia RTL515 fornisce avvisi visivi e acustici per i veicoli in avvicinamento da dietro fino a 140 metri di distanza. Funziona perfettamente associato ad un ciclocomputer Garmin Edge, un wearable Garmin o anche con uno smartphone compatibile.
  • RENDITI VISIBILE ➡ Allerta gli automobilisti della tua presenza già da 1,5 km di distanza grazie a oltre 65 lumen di potenza in modalità lampeggiante. Disponibile anche la modalità Gruppo, che emette un flash a bassa intensità che non disturba la vista degli altri ciclisti del gruppo.
  • COMPATTO E LEGGERO ➡ Monta facilmente Varia RTL515 sul tubolare del sellino di ogni tipo di bici da strada. Il design verticale lascia uno spazio più ampio per le gambe e consente di pedalare senza ostacoli.
  • AUTONOMIA ➡ Il tempo trascorso in carica non è importante quanto quello trascorso in sella alla bici. Fino a 16 ore di durata della batteria in modalità flash diurna e fino a 6 ore in modalità fissa.
  • COMPATIBILITA' ➡ Se utilizzato con uno smarphone compatibile puoi sfruttare l'app Garmin Varia, oppure le tue app di navigazione preferite, come Ride with GPS, così da visualizzare in sovrapposizione alle mappe gli avvisi del radar retrovisore.
Bestseller n. 2
Garmin Edge 530, Ciclocomputer GPS, Cartografico, Display 2,6" a colori, Interfaccia a pulsanti, Navigazione, Allenamenti, ClimbPro, Strada & MTB, Autonomia 20 ore
  • NAVIGAZIONE ➡ Edge 530 dispone di mappa Garmin Cycle Map precaricata e ti guida a destinazione indicandoti le svolte direttamente sul display. Trova i percorsi più frequentati, calcola percorsi ad anello e, grazie alla funzione ClimbPro potrai misurare il tuo sforzo sulle salite e visualizzare quanto ancora dovrai soffrire.
  • PERFORMANCE ➡ Osserva come il tuo corpo risponde all'allenamento: monitora il tuo VO2max, il tempo di recupero, Training Load, Training Load Focus, Training Status e molto altro. Scopri anche come il tuo corpo si adatta al calore e alla quota e analizza tutte le tue uscite su Garmin Connect.
  • ALLENAMENTI e POTENZA ➡ Sincronizza i tuoi allenamenti da TrainingPeaks o scarica piani predefiniti da Garmin Connect, direttamente sul tuo Edge. Con un sensore di potenza Rally, inoltre, potrai sfruttare le metriche di ciclismo avanzate per avere informazioni più specifiche sulle tue prestazioni.
  • SICUREZZA ➡ Edge 530 è compatibile con i radar posteriori Garmin della serie Varia e, se associato al tuo smartphone, invia un SMS automaticamente in caso di incidente e ti permette di condividere la tua posizione in tempo reale tramite LiveTrack.
  • CICLOCOMPUTER SMART ➡ Troverai delle app già precaricate su Edge 530 come TrainingPeaks, TrailForks e Strava, ma potrai scaricarne molte altre dal Connect IQ Store, insieme a nuovi campi dati e widget.

Significato del Dislivello Percorso

Il dislivello percorso, o il guadagno totale di elevazione durante una corsa, indica la somma di tutte le salite completate durante il percorso. Questo dato è fondamentale per comprendere l’intensità della sfida che ti attende. Un dislivello elevato su una distanza breve indica una salita molto ripida, mentre lo stesso dislivello su una distanza maggiore suggerisce una pendenza più dolce ma prolungata. Conoscere il dislivello ti aiuta a modulare lo sforzo e a gestire l’energia durante la pedalata. A questo proposito è sicuramente molto utile anche leggere l’articolo relativo a come affrontare al meglio una salita.

Pendenza Media: Come interpretarla e utilizzarla a tuo vantaggio

La pendenza media di una salita è calcolata dividendo il dislivello totale per la lunghezza totale del percorso e può essere espressa in percentuale. Questo dato ti aiuta a capire quanto sarà impegnativa la salita. Le pendenze più elevate richiedono una maggiore forza e resistenza, mentre quelle più moderate possono essere gestite con un ritmo più costante. Conoscere la pendenza media ti permette di farti un’idea di massima sul rapporto migliore da utilizzare e sulla strategia di pedalata da intraprendere.

NB Attenzione però che la pendenza media è un valore che perde di attendibilità all’aumentare dei chilometri, in quanto eventuali tratta in discesa o in pianeggiante falseranno e non poco questo dato. Una salita di 3 km potrebbe ad esempio avere una pendenza media del 9% ma se valutata in un quadro più ampio di 10 km potrebbe avere una media del 2,5%, con quei 3 km che restano però decisamente più impegnativi rispetto al resto del tratto.

OffertaBestseller n. 1
ProAction Mineral Plus Isotonic - Sali Minerali - Integratore salino isotonico per tutti gli sport - Gusto Limone - Latta da 450g
  • Indicato negli sport di endurance per supportare il fabbisogno energetico dello sportivo
  • Modo d'uso: sciogliere 30 g di prodotto (2 cucchiai colmi) in 500 ml di acqua ed assumere durante e dopo l'attività fisica; si ottiene una bevanda isotonica con una concentrazione di circa 290 mosm/l
  • Gusto: limone
  • Grazie alla presenza di glucosio e maltodestrine permette un rapido ripristino dei livelli energetici e permette anche il recupero delle scorte di glicogeno muscolare
Bestseller n. 2
NAMEDSPORT Hydrafit> + Sportbottle, Mix di Magnesio, Potassio e Vitamine, Ideale per la Preparazione di Bevande Isotoniche, Utile per Reintegrare Liquidi nello Sport, Brand of Italy
  • 📦CONTENUTO A casa riceverai un Kit contentente Hydrafit> e la Sportbottle che è tutto il necessario per la preparazione di una soluzione elettrolitica ipotonica (Osmolarità 200 mOsm/ kg), utile per reintegrare le perdite idrosaline dovute alla profusa sudorazione durante un’intensa attività fisica.
  • 🏋🏽‍♀️BENEFIT - Con un gusto rinfrescante, Hydrafit> contiene Magnesio e Potassio che contribuiscono alla normale funzionalità muscolare, Vitamina C e Magnesio che contribuiscono alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento, mentre le vitamine C e B6 sostengono il metabolismo energetico.
  • ⚡️ MODALITÀ D'USO - Sciogliere 20g di prodotto, pari ad una dose corrispondente a due cucchiai rasi da tavola, in circa 500ml di acqua. È preferibile assumere da 50 ai 100ml ad intervalli regolari di circa 15-20 minuti. Assumere 3 dosi al giorno pari a 60g di prodotto totale.
  • 🧩 LINEA SUPPLEMENT - Raggiungi più velocemente i tuoi obiettivi con NAMEDSPORT, la linea completa di supplement, implementata e avanzata, per offrire allo sportivo, e a chi è attento al proprio benessere, soluzioni sempre più valide e innovative per aumentare l’energia, favorire lo sviluppo di massa muscolare e ottimizzare il recupero.
  • 💪🏻NAMEDSPORT - Passione per lo sport, cura della salute, rispetto per la natura. Questi sono i valori essenziali espressi da NAMEDSPORT> Superfood: l’azienda italiana che, grazie ad un consolidato know-how scientifico nel campo della Natural Medicine, ha portato un concept innovativo nel panorama della nutrizione sportiva

Come affrontare le salite in bicicletta?

Per questo argomento vi rimandiamo all’articolo specifico che trovate in chiusura di pagina, in ogni caso racchiudiamo alcuni consigli utili. Affrontare le salite richiede non solo forza fisica ma anche una buona dose di strategia e psicologia. Ecco alcuni consigli su come prepararti e migliorare la tua capacità di affrontare le salite:

  1. Preparazione fisica: Incrementa gradualmente la tua resistenza e forza con allenamenti specifici in salita. Utilizza le simulazioni indoor per replicare le condizioni del percorso che affronterai. Per avere un indicazioni di base puoi usare il nostro esempio di tabelle ciclismo per migliorare in salita.
  2. Tecnica di guida: Impara a cambiare i rapporti fluidamente, anticipando le variazioni di pendenza per mantenere una pedalata efficiente e costante senza stressare troppo le gambe o la trasmissione. In generale è importante mantenere una buona cadenza da salita, senza abbassarla mai eccessivamente.
  3. Gestione del ritmo: mantieni un ritmo che puoi sostenere per tutta la durata della salita. Evita di partire troppo velocemente e di esaurire le energie prima del termine della salita (cadenza regolare).
  4. Mentalità: le salite sono tanto una sfida mentale quanto fisica. Mantieni una mentalità positiva, concentrati su obiettivi intermedi e usa tecniche di visualizzazione per superare i momenti più duri.
  5. Alimentazione e idratazione: Mantieni un buon livello di idratazione e nutrizione. Consuma carboidrati prima e durante la corsa per mantenere alti i livelli di energia.

Cosa si intende per salita moderata?

Una salita moderata generalmente presenta una pendenza media dal 5% al 6% e una lunghezza inferiore ai 6 km. Queste salite sono abbastanza gestibili per la maggior parte dei ciclisti e possono essere affrontate con un buon livello di comfort senza necessità di speciali tecniche o preparazione intensa. Tuttavia, anche su queste pendenze è importante gestire bene il proprio sforzo e mantenere una buona tecnica di pedalata con cadenza il più possibile regolare.

Cosa si intende per salita difficile?

Una salita in bici da corsa può essere definita come difficile quando prevede salite lunghe fino a 10 km con una pendenza media compresa tra il 7 e il 10% e picchi di pendenza massima che arrivano anche al 12%.

Cosa si intende per salita estrema?

Una salita diventa estrema quando ha una pendenza media superiore al 10%, picchi massimi che possono arrivare anche al 20% e una lunghezza superiore ai 10km. In generale comunque il grado di difficoltà di una salita dovrebbe essere valutato anche in funzione del dislivello complessivo percorso durante una giornata.

Come affrontare al meglio una salita: consigli utili

DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *