Tirreno Adriatico – Parigi Nizza cosa è successo nella tappa dell’11 marzo

Tappe di sabato 11 marzo

Oggi la cronaca lascia spazio alle emozioni, quelle che i corridori hanno saputo regalare sulle strade della Parigi Nizza e della Tirreno. Emozioni che traggono vita dalla strada dal modo in cui questi corridori hanno saputo affrontarla. Abbiamo assistito in entrambe le corse ad atteggiamenti spregiudicati attacchi e contrattacchi e anche se alla fine a vincere sono stati ancora una volta i 2 assi sloveni, Pogacar alla Parigi Nizza e ROGLIC alla Tirreno, il modo, la caparbietà e il talento con cui ci sono riusciti non può che lasciare chi ama questo sport con un lungo e interminabile brivido.

Partiamo dalla Francia dove l’arrivo a La Couillole è il teatro perfetto per un nuovo atto della sfida tra Vingegaard e Pogacar con Gaudu da terzo incomodo. I migliori della generale lasciano spazio a fughe e attacchi per prendersi poi definitivamente la scena ai -5 km dall’arrivo. Non possiamo che sorridere pensando a quello che Boonen ha sostenuto commentando la Colnago di Pogacar mentre vediamo il piccolo principe essere un tutt’uno con la sua bici quasi fosse un’estensione naturale delle sue mani e delle sue gambe devastare letteralmente tutti gli avversari che gli si parano dinanzi e centrare un nuovo incredibile successo. Game set and match

Copione quasi analogo sulla Tirreno. Tutti provano a ripetizione a mettere in crisi Primoz ROGLIC. Ma la sua tempra ricorda quella di antichi uomini. Coloro che prima del successo hanno conosciuto il dolore la sofferenza e che consapevoli delle proprie forze sono in grado di gestire gli eventi perche volgano al loro favore. Così sulle strade nervose di Osimo, ROGLIC attende che la foga dei suoi avversari si affievolisca per poi colpire come un rapace e lasciare agli altri solo le briciole
Anche per lui giochi chiusi con una splendida tripletta.

OffertaBestseller n. 1
Guanti Per Bici E Monopattini Elettrici, Ducati, Taglia Unica, Unisex, Binaco
  • Guanti tecnici Ducati per bici, bianchi con dettagli neri
  • Palmo in finta pelle
  • Elasticità e traspirabilità garantite
  • Gel di alta qualità per assorbimento degli urti
  • Trasmissione di calore
Bestseller n. 2
NICEWIN Pantaloncini da Ciclismo da Uomo Bicicletta Pantaloncini MTB Ciclismo Uomo Imbottiti in Gel 4D Traspiranti ad Asciugatura Rapida
  • DESIGN UNICO E DI TENDENZA: Questi pantaloncini da ciclismo da uomo sono prodotti con tessuto chintz con stampa a sublimazione per un effetto visivo speciale. Pattern esclusivo a onde e a leopardo, con cuciture semplici ed eleganti. Disponibili in 4 colori e 5 taglie diverse, per mostrare il vostro gusto e allenarvi con stile.
  • TRASPIRANTE E AD ASCIUGATURA RAPIDA: questi pantaloncini da uomo hanno ottime proprietà traspiranti, non irritano la pelle e si asciugano rapidamente per minimizzare il fastidio da sfregamento. La speciale procedura di produzione rende il tessuto estremamente flessibile, durevole e resistente ai lavaggi.
  • CUSCINETTO 3D STEREOSCOPICO: il cuscinetto a farfalla, prodotto con schiuma ad alta densità mescolata a gel di silicone, ha lo spessore e le dimensioni perfette per minimizzare le vibrazioni sui lunghi percorsi. La conformazione con ali allungate permette una migliore vestibilità in vita, mentre i diversi moduli di resistenza alla compressione riducono gli impatti e la pressione.
  • Chiusura a zip: le particelle in silicone posizionate lungo l'apertura della gambe tengono i pantaloncini in posizione, evitando che si muovano durante la pedalata. Il cavallo ad alta elasticità permette di evitare strappi e lacerazioni del tessuto. Due tasche laterali ed una posteriore per la massima comodità.
  • PERFETTI PER PEDALARE: questi pantaloncini per ciclismo sono perfetti per gli atleti di qualsiasi livello. La stampa a sublimazione di alta qualità con colori vivaci e linee chiare è resistente ai lavaggi. La tecnologia di visibilità notturna aumenta la sicurezza durante le escursioni notturne. Perfetti per ciclismo su strada, mountain bike, motocicletta, equitazione e altre attività sportive.
OffertaBestseller n. 3
Portabottiglie da Bicicletta, Nero o Bianco Lucido, Sistema di ritenzione sicura, Bottiglie Non perse, Leggero e Resistente, Facile da Montare, Ideale per Bici da Strada e Mountain Bike
  • Rimani idratato durante il tuo giro: accesso rapido e facile alla tua bottiglia d'acqua quando ne hai bisogno. Ideale per biciclette da strada, montagna, ibride, da turismo e elettriche. Acquista 2 gabbie per bottiglie per rimanere idratati per quelle escursioni extra lunghe, così puoi andare lontano!
  • Sistema di ritenzione della bottiglia sicuro e robusto: assicura che una bottiglia piena rimanga saldamente in posizione durante la guida, sia che tu stia guidando velocemente su strade o sentieri accidentati. Si adatta alla maggior parte delle bottiglie d'acqua standard e di dimensioni superiori, comprese le seguenti dimensioni: 20, 21, 25, 24, 25 e 32 once/once (500, 550, 650, 750 e 950 ml). Design flessibile monopezzo, regolabile +/- 0,5 cm per ospitare bottiglie d'acqua per bici leggermente più piccole o più grandi come bottiglie isolate.
  • Eccellente qualità durevole e splendida finitura da abbinare alla tua bici – lega di alluminio lavorato a CNC, trattato riscaldato per un design forte e leggero. Finitura verniciata a polvere e lucidata ad alta asciugatura per abbinare la vernice lucida della tua bici. Estremamente facile da pulire e pulire. Leggero a soli 48 g.
  • Facile e veloce da installare: montare sul telaio della bici in meno di 60 secondi. I fori di montaggio ovali consentono la messa a punto della posizione sul telaio. 2 bulloni in acciaio inox inclusi. Nota importante: il telaio della bici richiede fori filettati per l'installazione della gabbia per bottiglie. Portaborraccia progettato solo per essere montato sul telaio della bici - tubo reggisella e/o tubo inclinato verso il basso.
  • Qualità professionale: siamo così sicuri della qualità dei nostri prodotti che se avete problemi di prodotto, siamo molto felici di fornire un rimborso o una sostituzione - non possiamo dire più equo!

Vincenzo Davide Catania

Vincenzo Davide Catania ha 35 anni e vive tra i ridenti colli di Bologna dove lavora come Chirurgo Pediatra presso l’Ospedale Sant’Orsola. Sposato con una donna meravigliosa che gli ha regalato 2 piccoli angeli, Giulia ed Emanuela. La passione per il ciclismo riemerge nei ricordi adolescenziali delle epiche imprese del Pirata, delle roboanti vittorie di Cipollini e Petacchi e delle imprese, nelle fredde terre del Nord, di Bartoli. Passista per natura e vocazione, nel poco tempo libero, spesso rubato al sonno alle prime luci dell’alba, coltiva la propria passione per la bici in una sfida costante con se stesso nella scoperta di nuovi e stimolanti percorsi che lo riportino ad un contatto puro con la natura delle montagne e del bosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *