Tour Tappa 17: Vince Pogacar ma il Re Pescatore sempre più vicino al giallo a Parigi

Bellissima la tappa vista oggi al Tour de France, Tadej Pogacar ha avuto la forza di attaccare Vingegaard che a sua volta si è però difeso in maniera letteralmente strepitosa, senza mai dare un segno di cedimento. Per il Re pescatore il raggiungimento del sogno sembrerebbe davvero più che mai possibile ormai.

Da segnalare il lavoro stupendo di Mcnulty che per tantissimi chilometri ha impresso un ritmo micidiale e non sostenibile per nessuno, eccezion fatta per i due fenomeni là davanti. Mcnulty è poi arrivato fino al traguardo (terzo classificato), staccandosi poi soltanto al momento della volata finale tra i due campioni.

Sprint bellissimo tra i due che è stato vinto da Pogacar, dodicesima vittoria in un grande Giro e nona al Tour de France. Tra gli “umani” tiene bene Thomas, che arriva con un ritardo di circa due minuti dalla coppia di testa ed è sempre più padrone del terzo posto in classifica generale. Alle loro spalle bene anche Bardet, Lutsenko e Mas che non crolla nonostante una forma tutt’altro che pimpante. Domani ci saranno ancora i Pirenei a decretare uno spettacolo tutto da gustare.

NB con la vittoria di oggi Pogacar è rientrato di diritto tra i pretendenti alla maglia a Pois.

Ordine di arrivo

  1. Pogacar;
  2. Vingegaard;
  3. Mcnulty +0,32”;
  4. Thomas + 2,07”;
  5. Lutsenko +2,34”;
  6. Bardet +2,38”.

Classifica generale

  1. Vingegaard;
  2. Pogacar a 2,18”;
  3. Thomas a 4,56”;

DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.