Trofeo Binda 2024, Elisa Balsamo vince allo sprint davanti a Lotte Kopecy

La Lidl-Trek mette per il quarto anno consecutivo la sua firma al Trofeo Alfredo Binda, gara storica del Varesotto che da cinquant’anni rappresenta un appuntamento fisso per il ciclismo femminile e dal 2016 fa parte del calendario Women’s World Tour.

Cenni storici e percorso

Il Trofeo Binda – Comune di Cittiglio è una gara in linea femminile organizzata dal 1974 e da venticinque anni si svolge in ricordo del campione di Cittiglio Alfredo Binda. Si corre tra le strade del Varesotto con partenza da Maccagno con Pino Veddasca e arrivo a Cittiglio, dopo un circuito finale da ripetere cinque volte passando per Brenta, Casalzuigno, Casale, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e arrivo in leggera salita a Cittiglio, per un totale di 140 km.

La gara Élite è stata preceduta dalla corsa riservata alle Juniores, con percorso simile a quello delle Élite ma di 74 km, l’11° Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano – UCI Nations’ Cup Junior Women, quest’anno vinto dalla britannica Imogen Wolff davanti alla connazionale Cat Ferguson e la belga Auke De Buysser (AG Insurance Soudal).

Lidl-Trek quattro volte protagonista

Nel 2021 a trionfare fu la verbanese Elisa Longo Borghini, nel 2022 Elisa Balsamo con la maglia di campionessa italiana e di campionessa del mondo, nel 2023 l’olandese Shirin van Androoij e quest’anno ancora una splendida Elisa Balsamo che taglia il traguardo dopo un’intensa lotta durata 3 ore e 40 minuti.

La gara è stata caratterizzata da una serie di allunghi che tuttavia non si sono concretizzati in fughe di lunga durata. Nella prima parte di gara ci ha provato Clara Emond (EF Education- Cannondale), che si è avvantaggiata fino a 1’ 30’’ sul gruppo ma poi è stata ripresa. Negli ultimi 50 chilometri provano ad andarsene Mireia Benito (AG Insurance-Soudal Team), Clara Koppenburg (EF Education-Cannondale), Debora Silvestri (Laboral Kutxa-Fundación Euskadi) e Henrietta Christie (Human Powered Health), ma il loro tentativo viene poco dpo annullato. Successivamente il tentativo in solitaria è di Jade Wiel (FDJ-SUEZ), che riesce a prendere un leggero margine di vantaggio prima di essere riassorbita dal plotone, così come quello di Puck Pieterse (Fenix-Deceuninck) e di Mareille Meijering (Movistar Team Women) a poco meno di tre chilometri dall’arrivo.

Bestseller n. 1
Donne Manica Corta Jersey Abbigliamento Set, Ciclismo Magliette Corta Jersey Camicia + 3D Gel Imbottito Pantaloncini Ciclismo Equitazione Bike Sportswear, L, Galloping Rosa
  • 【Materiale di alta qualità】: Il materiale delle camicie da ciclismo è realizzato al 100% in poliestere; I pantaloni corti con imbottitura in gel sono realizzati in poliestere + imbottitura in gel 3D con eccellenti proprietà di traspirazione.
  • 【Design pratico】: Comprendente una zip Vislon antiscivolo e pinze in silicone superiori; tre tasche posteriori sulla maglia da ciclismo per trasportare alcuni elementi essenziali durante la guida, il cellulare, ecc.
  • 【Assorbimento dell'umidità e asciugatura rapida】: Prodotto da un tessuto traspirante di qualità superiore e tecnicamente avanzato per assorbire l'umidità dal corpo e fuori attraverso il tessuto. Adatto per la guida regolare e per il pendolarismo, abbigliamento da ciclismo ad asciugatura rapida e per farti sentire più a tuo agio.
  • 【Traspirante】: Tessuto a maglia unico sotto l'ascella per mantenere l'asciugatura e il raffreddamento, pannelli a presa diretta e cerniera a tutta lunghezza per la ventilazione. Tessuto traspirante con una buona funzione per mantenere l'asciugatura e il raffreddamento.
  • 【Garanzia della qualità】: Diversamente da altri venditori ad alto prezzo, Siamo produttori di forniture per biciclette, possiamo garantire la massima qualità e un buon design. Se la dimensione del problema non è adatto per favore contattaci liberamente ti forniremo nuove dimensioni per te molto convenienza.
Bestseller n. 2
SUNDRIED Kit Corte Donna Ciclismo Maglia Manica Bici della Strada e Mountain Bike (Nero, M)
  • Costruito per essere aerodinamica, Maglia ciclo pro femminile di Sundried è perfetta per il ciclista serio. Super materiali di lusso molli sono gentili con la pelle, mentre le qualità di prestazioni tecniche superiori vi darà il bordo contro i vostri concorrenti.
  • Sundried utilizzare cerniere premium che non si trovi in ​​difficoltà o catturati e vi permetterà di mettere e togliere questa maglia ciclismo con facilità e tranquillità.
  • L'orlo goccia fornisce copertura e protezione durante le tre tasche consistenti sul retro sono ideali per la memorizzazione di valori e disposizioni carburante. Riflettenti dettagli vi permetterà di essere al sicuro ed essere visto in condizioni di scarsa luce.
  • Il kit ciclo Sundried è progettato per i ciclisti professionisti; potrebbe essere necessario graduare in su. Assicuratevi di controllare la nostra guida di formato dedicato per essere sicuri di trovare la dimensione ideale per voi.
  • Sundried è un marchio di activewear etica premium britannica e la vostra soddisfazione è la nostra massima priorità. Se ci sono domande o dubbi sul prodotto, fatecelo sapere e dei nostri servizi dedicati al cliente team sarà lieto di aiutarvi.

Sull’ultimo strappetto che porta all’arrivo di Cittiglio, il gruppo è ancora unito finché a cinquecento metri dalla conclusione incomincia a farsi vivo il forcing delle favorite. Così la portacolori della Lidl-Treck Shirin van Androji, in ottima posizione e pronta a giocarsi il tutto e per tutto, si sacrifica per la compagna Elisa Balsamo portandola in testa ma nello stresso tempo mantenendola coperta per sbucare al momento più opportuno. Lo stesso fa Marlene Reusser (SD Worx-Protime) per la Kopecy, che a una cinquantina di metri dall’arrivo lancia lo sprint verso il traguardo, ma la risposta fulminea di Elisa Balsamo le consente di mettere per prima la ruota sulla linea del traguardo.

«È stata una gara molto dura, – afferma la Balsamo all’arrivo – sono estremamente felice di questa vittoria e mi sembra quasi di vivere un sogno». Riconoscente del lavoro svolto dalle sue compagne di squadra, Elisa afferma che situazioni come queste rivelano come il ciclismo sia sempre più uno sport di squadra, in cui la vittoria di una è il frutto del lavoro di tutte le componenti della squadra, senza nulla togliere al talento e alle capacità di sfruttare l’occasione giusta di Elisa che allo sprint ha sfoggiato tutte le sue abilità di vera pistard. Al secondo posto vediamo una Lotte Kopecy che al termine della gara si dichiara soddisfatta della prestazione e del risultato ottenuto. Terza la non ancora 22enne olandese specialista del ciclocross e abile mountain biker Puck Pieterse (Fenix-Deceuninck).

Il prossimo appuntamento in cui la città di Varese ospiterà il ciclismo professionistico sarà l’8 ottobre con la Tre Valli Varesine UCI Pro – Series e la Tre Valli Varesine Women’s Race.

Top 10

  • BALSAMO Elisa (ITA) Lidl Trek, km 140 in 3h 40’’, media 38,29 km/h
  • KOPECKY Lotte (BEL) Team SD Worx – Protime
  • PIETERSE Puck (NED) Fenix-Deceuninck
  • PALADIN Soraya (ITA) Canyon//SRAM Racing
  • GEORGI Pfeiffer (GBR) Team DSM-Firmenich PostNL
  • SWINKELS Karlijn (NED) UAE Team ADQ
  • BARIL Olivia (CAN) Movistar Team
  • PERSICO Silvia (ITA) UAE Team ADQ
  • MUZIC Évita (FRA) FDJ – SUEZ
  • FISHER-BLACK Niamh (NZL) Team SD Worx – Protime

Letizia Nepomuceno

25 anni di Varese, aspirante giornalista e appassionata di ciclismo. Laureata in Lettere Moderne, pratica ciclismo a livello amatoriale. Le salite sono il suo habitat naturale e la scrittura è la sua grande passione insieme al ciclismo. Le piace raccontare il ciclismo femminile per promuovere un mondo in continua evoluzione e diffusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *