UCI Women’s World Tour: l’esordio Gigante prospetta un anno ricco di emozioni

Santos Tour Down Under Women

La stagione UCI World Tour femminile è iniziata, come quella maschile, al caldo di Adelaide, che dal 12 al 14 gennaio ha ospitato il Santos Tour Down Under Women. Iniziare la stagione in un posto caldo e accogliente come quello australiano è l’ideale, anche se non deve essere facile passare dalle temperature pungenti dell’inverno europeo a quelle estive del continente oceanico e abituarsi a ritmi e orari differenti per trovare il giusto equilibrio in vista degli imminenti appuntamenti ciclistici. La prima gara della stagione è sinonimo di fermento, adrenalina, entusiasmo, agonismo, voglia di riscattarsi o di confermare i risultati dell’annata precedente.

Insomma, tante emozioni che non fanno che aumentare la voglia degli appassionati di stare incollati alla televisione, a costo di svegliarsi nel cuore della notte per seguire in diretta una gara dall’altra parte del mondo. Nuove divise, nuovi sponsor, nuovi colori e grafiche, bici innovative e sempre più tecnologiche. In una parola: Santos Tour Down Under. La gara australiana femminile anche quest’anno ci ha regalato tre tappe entusiasmanti. La campionessa dell’edizione 2023, l’australiana di Camperdown Grace Bown (Fdj-Suez), non è riuscita riconfermarsi vincitrice passando il testimone a un’altra australiana, Sarah Gigante (AG Insurance- Soudal Team), la nuova “Queen of Willunga”, che non poteva cominciare meglio la stagione dopo un 2023 sfortunato che l’ha tenuta fuori dai giochi per molto tempo.

Prima di dare il via alla gara è stato osservato un minuto di silenzio per Melissa Hoskins, la campionessa australiana tragicamente scomparsa nota per i suoi successi su strada e su pista, omaggiandole un toccante saluto da parte di un’intera cittadina e del mondo dello sport. La prima tappa se l’è aggiudicata Ally Wollaston (AG Insurance-Soudal Team), che, dopo una volata a ranghi ristretti composta da una ventina di atlete, ha tagliato per prima il traguardo davanti alla connazionale Georgia Backer (Liv Jayco AlUla) e una super combattiva Sofia Bertizzolo (UAE Team ADQ).

Bestseller n. 1
Donne Manica Corta Jersey Abbigliamento Set, Ciclismo Magliette Corta Jersey Camicia + 3D Gel Imbottito Pantaloncini Ciclismo Equitazione Bike Sportswear, L, Galloping Rosa
  • 【Materiale di alta qualità】: Il materiale delle camicie da ciclismo è realizzato al 100% in poliestere; I pantaloni corti con imbottitura in gel sono realizzati in poliestere + imbottitura in gel 3D con eccellenti proprietà di traspirazione.
  • 【Design pratico】: Comprendente una zip Vislon antiscivolo e pinze in silicone superiori; tre tasche posteriori sulla maglia da ciclismo per trasportare alcuni elementi essenziali durante la guida, il cellulare, ecc.
  • 【Assorbimento dell'umidità e asciugatura rapida】: Prodotto da un tessuto traspirante di qualità superiore e tecnicamente avanzato per assorbire l'umidità dal corpo e fuori attraverso il tessuto. Adatto per la guida regolare e per il pendolarismo, abbigliamento da ciclismo ad asciugatura rapida e per farti sentire più a tuo agio.
  • 【Traspirante】: Tessuto a maglia unico sotto l'ascella per mantenere l'asciugatura e il raffreddamento, pannelli a presa diretta e cerniera a tutta lunghezza per la ventilazione. Tessuto traspirante con una buona funzione per mantenere l'asciugatura e il raffreddamento.
  • 【Garanzia della qualità】: Diversamente da altri venditori ad alto prezzo, Siamo produttori di forniture per biciclette, possiamo garantire la massima qualità e un buon design. Se la dimensione del problema non è adatto per favore contattaci liberamente ti forniremo nuove dimensioni per te molto convenienza.
Bestseller n. 2
SUHINFE Completo Ciclismo Donna Estivo, Maglia Ciclismo Donna con Pantaloni Ciclismo
  • Taglie complete: XS, S, M, L, XL, 2XL, 3XL, 4XL, 5XL sono tutti disponibili per la vostra scelta
  • Facile da indossare: la cerniera a tutta lunghezza rende gli abbigliamento ciclismo donna facili e veloci da indossare e da togliere
  • Le 3 tasche posteriori elastiche sono ideali per riporre i tuoi effetti personali quando utilizzi il ciclismo, come telefoni, chiavi, contanti, portafogli, occhiali da sole, occhiali, fischietti, torce elettriche e attrezzatura da ciclismo
  • Alta traspirabilità e comfort: realizzata in poliestere di alta qualità e pad in gel specializzato, la maglia ciclismo donna e i salopette ciclismo sono traspiranti, leggeri, asciutti e morbidi e possono massimizzare la ventilazione e mantenerti fresco e confortevole durante le tue corse in bicicletta
  • Multi antiscivolo: le pinze in vita e i polsini corti dei pantaloni ciclismo donna sono entrambi dotati di strisce in gel antiscivolo che mantengono le cime e il fondo della bicicletta in posizione durante le attività della bici da strada. I polsini delle maniche sono muniti di elastici elastici che impediscono ai pantaloni mtb di scivolare verso gli sport all'aperto
Bestseller n. 3
Completo Ciclismo Donna Maglia Ciclista Estivo Abbigliamento MTB Bici,Tuta da Bicicletta Magliatte Manica Corta e Salopette con 9D Imbottiti Gel,Jerseys con Pantaloncini Corti per Corsa Strada(2,M)
  • [Traspirante Asciugatura Rapida Body da Ciclismo Estiva] -- Materiale delle camicie da bici: 100% poliestere, pantaloni corti con imbottitura in gel: 80% Poly + 20% Lycra. Realizzato con l'ultimo tessuto traspirante a rete per garantire il drenaggio dell'umidità,Ti mantiene fresco e comodo durante i viaggi lunghi o brevi.L'abbigliamento MTB è il regalo perfetto per la famiglia e gli amici che amano pedalare.
  • [Shorts da Ciclista Antiurto e Ventilati Confortevole] -- La nostra imbottitura 9D aggiornata è stata progettata ergonomicamente e l'imbottitura in spugna di silicone e il design dei fori d'aria per indebolire la sensazione di shock e consentire alla pelle di respirare liberamente. Per massimizzare il comfort in sella, permettendoti di guidare più a lungo.
  • [Magliette da Bici con Design Multi-scivolo e Zip Intera] -- Il colletto in piedi ha una cerniera a tutta lunghezza e un arresto superiore, può prevenire graffi accidentali del mento e del collo tramite cerniera.Le strisce in silicone sull'orlo e sui polsini impediscono che i vestiti si arrotolino e risalgano e mantengono la pelle fresca durante il ciclismo.
  • [Giacca da Bicicletta con Tasche Posteriori e Strisce Riflettenti] -- Le 3 tasche sul retro della maglietta possono contenere alcuni piccoli oggetti come foulard da ciclismo, occhiali, auricolari, ecc., E l'apertura elastica non permetterà agli oggetti di cadere facilmente.Le strisce riflettenti possono garantire la tua sicurezza durante la guida notturna.
  • [Tuta da Ciclismo MTB Multifunzionale] -- Adatto per biciclette, biciclette da strada, sport di guida in mountain bike, adatto per lunghe e brevi distanze, guida notturna, corse fuoristrada leggere, corse a breve distanza, ecc. La dimensione della maglia da ciclismo è secondo lo standard europeo. Se a tuo figlio, amico, marito o padre piace andare in bicicletta, questo è il miglior regalo.

La seconda tappa da Glenelg a Stirling di 104,2 km è stata vinta da una Cecilie Uttrup Ludwig (Fdj-Suez) e a completare il podio sono state le italiane Soraya Paladin (Canyon-SRAM Racing) e Sofia Bertizzolo (UAE Team ADQ). Mentre il quarto posto è ancora italiano con Francesca Barale (Team DSM-Firmenich PostNL) che sfiora il podio. A mettere la firma al Tour Down Under 2024 e indossare la maglia arancione di leader è, come anticipato, Sarah Gigante, che nell’ultima tappa, in corrispondenza della salita di Willunga Hill, si scatena imponendo un ritmo incredibile, fa il vuoto dietro di sé anticipando di 16’ NIenke Vinke (Team DSM-Firmenich PostNL) e di 27’ Neve Bradbury (Canyon//SRAM Racing) e Amanda Spratt (Lidl – Trek).

La migliore delle italiane nell’ultima tappa decisiva è ancora Francesca Barale, tredicesima al traguardo a 55” dalla vincitrice. Quella di Willunga Hill è stata proprio una vittoria Gigante di nome e di fatto. La giovane australiana classe 2000, approdata quest’anno alla AG Insurance-Soudal Team dopo aver militato due anni nella Movistar, ha messo a segno una vittoria importantissima per il suo morale e quello della squadra e riserva promettenti aspettative per il futuro. Tra le italiane, oltre all’exploit di Sofia Bertizzolo (UAE Team ADQ) che oltre a regalarsi due podi su tre conquista anche la maglia blu di miglior sprinter, buona la prima anche per Katia Ragusa, che si è distinta con un inizio brillante, vincendo la maglia Queen of the Mountain al suo debutto con la Human Powered Health.

Sfortunata nella prima tappa, quando è rallentata da una foratura e un cambio di ruota durante la veloce discesa di Gorge Road verso Campbelltown, nella prima tappa Katia ottiene comunque un buon quinto posto. La giovane olandese Nienke Veenhoven (Team Visma-Lease a Bike) si concede la vittoria al Women’s Down Under Criterium, corso giovedì ad Adelaide sulla distanza di 40 km. Vittoria ottenuta allo sprint precedendo Georgia Baker (Liv Jayco AlUla) e Lauretta Hanson (Lidl – Trek).

Cadel Evans Great Ocean Road Race

Mentre il ciclismo maschile sta vivendo le ultime fasi del Santos Tour Down Under, dove anche in quel caso ne stanno succedendo delle belle, quello femminile si sta preparando al prossimo appuntamento in programma sabato prossimo 27 gennaio, la Cadel Evans Great Ocean Road Race. Prima classica di un giorno e secondo evento del Women’s World Tour, la gara femminile si è svolta per la prima volta nel 2015 e dal 2017 si è aggiunta al calendario del Women’s World Tour. Nel 2023 la vittoria spettò a Loes Adegeest (Fdj-Suez).

Ora come ora è difficile azzardare pronostici, anche perché all’appello mancano ancora i nomi di alcune big. Sicuramente Sarah Gigante sfrutterà l’entusiasmo della prima vittoria tentando di replicare il successo, sostenuta da Ally Wollaston e da una AG Insurance-Soudal Team che potrà contare anche dell’italiana classe 2001 Gaia Masetti. Altri grandi nomi sono quelli di Grace Brown e Cecilie Uttrup Ludwig per la Fdj-Suez, Amanda Spratt (Lidl-Trek), Georgia Baker (Liv Jayco AlUla), Neve Bradbury e Soraya Paladin per la Canyon SRAM- Racing, Sofia Bertizzolo, Mikayla Harvey e Dominika Włodarczyk dell’UAE Team ADQ.

Da un Continente all’altro: il calendario continua

Prima di affrontare le classiche del Belgio, l’UCI Women’s World Tour si sposterà negli Emirati Arabi, dove dall’8 all’11 febbraio andrà in scena la seconda edizione dell’UAE Tour Women. Lo scorso anno il podio fu tutto italiano con la vittoria di Elisa Longo Borghini (Lidl-Trek prima Trek-Segafredo), il secondo posto della compagna di squadra Gaia Realini e il terzo gradino del podio di Silvia Persico (UAE Team ADQ). L’Abu Dhabi Sports Council, ente organizzatore della gara, ha da poco svelato il percorso del 2024. La prova partirà da Dubai e terminerà ad Abu Dhabi, per un totale di 468 km. Il primo appuntamento italiano del World Tour sarà il 2 marzo alle Strade Bianche a cui seguirà il 17 marzo il Trofeo Binda di Cittiglio.

Letizia Nepomuceno

25 anni di Varese, aspirante giornalista e appassionata di ciclismo. Laureata in Lettere Moderne, pratica ciclismo a livello amatoriale. Le salite sono il suo habitat naturale e la scrittura è la sua grande passione insieme al ciclismo. Le piace raccontare il ciclismo femminile per promuovere un mondo in continua evoluzione e diffusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *