Van der Hoorn corona un sogno e vince la terza tappa del Giro in fuga

Il Giro d’Italia 2021 parla ancora la lingua dei Van, stavolta non parliamo né di Van der Poel, né di Van Aert ma di Van der Hoorn. Che dire si tratta di uno di quei giorni dove semplicemente un uomo corona un sogno e nel gruppo qualcuno sbatte i pugni sul manubrio per la rabbia. L’olandese è al primo Giro da professionista e porta anche alla prima vittoria stagionale la Intermarché.

Il suo è un gran gesto atletico, scatta poco dopo la partenza insieme a pochi compagni di fuga e riesce a crederci e a tenere duro anche quando uno alla volta i compagni di fuga rinunciano al sogno di giornata. Il gruppo dietro è trainato dalla Bora che lavora per Peterone Sagan, mentre latitano colpevolmente la UAE, la Israel Start-Up e la Cofidis. Se avessero collaborato prima con la Bora forse le cose sarebbero andate in modo diverso.

Quando al traguardo mancavano circa 15km Ciccone e Gallopin tentano di recuperare, probabilmente consapevoli che il fuggitivo stava mantenendo un ottimo margine. Il gruppo si organizza molto tardi e Taco Van der Hoorn fa splendere ancora i Paesi Bassi. Dopo la vittoria del belga Merlier di ieri, oggi tocca all’Olanda. Taco al traguardo quasi non ci credeva, con il volto incredulo si è guardato alle spalle ed ha capito di essere riuscito a resistere al probabile ritorno del gruppo. Sul traguardo rallenta, esulta e gioisce per un giorno che non dimenticherà mai.

Il gruppo alla fine arriva a soli 4 secondi e la volata per il secondo posto viene vinta da Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), terzo posto per Peter Sagan (Bora-hansgrohe) e quarto per Elia Viviani (Cofidis).

Piccola nota di colore: sia nel calendario delle tappe Giro d’Italia 2021, sia nel commento di ieri avevamo preventivato il possibile arrivo di una fuga oggi. Va detto però che mai avremmo preventivato un arrivo in solitaria, le previsioni sono così a volte le azzecchiamo, altre no. Resta in Rosa Pippo Ganna e domani grande tappa, con la strada che inizia a salire e torna protagonista l’Appennino.

DavePeriodista

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all’albo dell’Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di cronaca di ogni genere, ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. La sua più grande passione sportiva è il ciclismo, sport che ama e pratica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *