Lo spettacolo del Tour l’acuto di Pogi e la vittoria di LaFay

Le Tour c’est le Tour

Un inizio prorompente in questa grand Boucle. Le tappe in Spagna per ora stanno regalando spettacolo sia in strada che a bordo strada. Tappe vissute col coltello tra i denti ad ogni metro ad ogni traguardo volante. Un Tour che sembra giocarsi ogni giorno e regala emozioni ad ogni occasione.

Fuga a 3

Tappa numero 2 da Vitoria-Gasteiz e si arriva a San Sébastián: 208,9 con un percorso fatto di tanti sali scendi e tante occasioni per attaccanti.

Il gruppo si studia, si osserva e dopo alcuni tentativi lascia andare la fuga con Rèmi Cavagna (Soudal-Quick Step),  Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), e Neilson Powless (EF Education-Easypost). I 3 vanno d’accordo e cooperano permettendo all’americano di consolidare la sua leadership in maglia.

Bestseller n. 1
URBZUE Kit Riparazione per Bici, Borsa con Striscia Riflettente e 16 in 1 Attrezzo Multifunzione da Bici con Kit di Patch e Leve del Pneumatico, Velcro Legato alla Bici, MTB e Bici da Strada
  • Completamente aggiornato: 16 in 1 strumenti per bici multifunzione, kit di riparazione forature (3 leve per pneumatici / 2 aste per pneumatici con leva in nylon / 12 toppe per pneumatici / 1 raspa per pneumatici in metallo), 4 - Valve Core, 1 - Valve Core Wrench , 4- Cappello con valvola, 2- Elastico, 1- Llave Allen/ 1- Custodia nera.
  • Pratico: kit di riparazione per bici multifunzione. Il kit di attrezzi viene fornito con tutto il necessario per una riparazione a breve termine sulla bici. Soprattutto per mountain bike o bici da trekking che a volte vengono spostate fuoristrada. Dovrebbe essere sufficiente per un'emergenza.
  • Strumento tutto in uno con 16 funzioni: Chiave esagonale a bussola 8/9/10 / mm, cacciavite a taglio, cacciavite a croce, prolunga per manicotto, chiave piatta 8/10/15 / mm, chiave per raggi / 14GE, chiave esagonale interna 2 / 2,5 / 3/4/5 / 6mm.
  • Facile da trasportare e comodo: Tutti gli utensili possono essere riempiti nella borsa di lavoro e attaccati alla sella della bicicletta per il viaggio e possono anche essere utilizzati separatamente come strumento di riparazione quotidiana per la casa.
  • Kit di riparazione per biciclette multiuso. Il nostro kit di riparazione delle forature adatta per riparare la maggior parte della bici, come mountain bike, road bike, bici pieghevole, bici per bambini, bici ordinaria o bicicletta fissa e così via.
Bestseller n. 2
RAVEMEN FR160 Compatibile con Garmin Ciclocomputer, 6 modalità di illuminazione Ciclismo Accessori per Luce Lampeggiante di avvertimento,Type-C IPX6 Impermeabile (Brevetto Protetto)
  • 【Compatibile con Garmin/Wahoo Ciclocomputer】FR160 è compatibile con Garmin Ciclocomputer e altri computer con attacco standard Garmin(Compatibile con COOSPO, iGPSPORT, XOSS, CYCPLUS).Per compatibile con Wahoo ciclocomputer, è necessario sostituire l'inserto e la linguetta di montaggio di con QTM01 (venduto separatamente).Non compatibile con Wahoo ELEMNT BOLT V1 (WFCC3).
  • 【Lente grandangolare con visibilità laterale】Quando si attraversa un incrocio, amplia la visuale laterale e migliora la visibilità laterale. Aumenta drasticamente la probabilità di essere individuati e migliora la sicurezza di guida.
  • 【Modalità lampeggiante di avviso visibile di giorno】L'accattivante modalità di avviso lampeggiante dell'FR160 migliora la visibilità diurna grazie a uno schema di lampeggio appositamente studiato. 3 modalità costanti e 3 modalità flash sono adatte a diverse situazioni di guida.FR160 non viene normalmente utilizzato come luce principale.
  • 【Porta di ricarica Type-C】Più veloce della porta di ricarica Micro-USB. Con avviso di batteria scarica, indicatore rosso incorporato per ricordare la ricarica tempestiva e proteggere meglio le prestazioni della batteria.(Suggerimento: si illumina in rosso fisso quando la batteria è <20% e lampeggia in rosso quando è <5%. Dopo la ricarica, assicurarsi che il coperchio della porta di ricarica sia ben saldo).
  • 【IPX 6 impermeabile】Grazie alle sue prestazioni impermeabili IPX6, la luce anteriore FR160 può continuare a essere utilizzata anche sotto la pioggia (ricordarsi di stringere il tappo della porta di ricarica).La parte inferiore della linguetta di montaggio è inoltre ben rivestita in lega di alluminio per resistere a installazioni frequenti.

Il graffio di Pogi

Il gruppo studia, osserva, prende le misure e controlla la fuga che pian piano si sgretola. Ultimo a resistere e proprio Powless che prende in testa l’ultima salita dello Jaizkibel. Il gruppo però decide che la corsa deve riaprirsi e la salita viene letteralmente divorata dal gruppo. Le squadre più forti fanno l’andatura e la fa soprattutto la UAE fino agli ultimi 500 m in vista del GPM e degli abbuoni. Apre le danze l’altro Yates Simon tirando dietro di se sia Vingegaard che Pogi. Lo sloveno però è maestro in questo tipo di situazioni e sfrutta la sua esplosività piazzando il colpo decisivo proprio davanti al rivale danese.

Arrivo a ranghi ristretti

L’andatura fatta in salita segna il passo e fa subito vittime illustri. Resistono in pochi pochissimi in discesa. Il primo a provarci è Bilbao ripreso però dal gruppetto. Si arriva quindi all’ultimo km con la corsa ancora apenrta ad ogni possibile risultato. Il gruppo però temporeggia, attende LaFay piazza la stoccata di finisseur. Anticipa il gruppo ai 900 m dall’arrivo, fa il vuoto alle sue spalle e va a vincere in solitaria la sua prima tappa al Tour. Grande azione del francese e grande delusi di giornata i Jumbo che con Van Aert sbagliano un rigore quasi a porta vuota .

In classifica Pogacar guadagna altri secondi di abbuono e continua il suo personale duello con Vingegaard.

Nel gruppo di testa note liete le presenze dei nostri Ciccone e Bettiol, oltre al coraggioso Bernal e agli altri uomini di classifica

Vincenzo Davide Catania

Vincenzo Davide Catania ha 35 anni e vive tra i ridenti colli di Bologna dove lavora come Chirurgo Pediatra presso l’Ospedale Sant’Orsola. Sposato con una donna meravigliosa che gli ha regalato 2 piccoli angeli, Giulia ed Emanuela. La passione per il ciclismo riemerge nei ricordi adolescenziali delle epiche imprese del Pirata, delle roboanti vittorie di Cipollini e Petacchi e delle imprese, nelle fredde terre del Nord, di Bartoli. Passista per natura e vocazione, nel poco tempo libero, spesso rubato al sonno alle prime luci dell’alba, coltiva la propria passione per la bici in una sfida costante con se stesso nella scoperta di nuovi e stimolanti percorsi che lo riportino ad un contatto puro con la natura delle montagne e del bosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *